Pubblicato il 21 Gennaio 2020
Successo per la rassegna dedicata al giovane Wolfango Amedeo Mozart nella cittā virgiliana
AmaDeus ex Mantova celebra il genio servizio di Laura Gatti

200121_Mn_00_AmaDeus_MozartATrediciAnniMANTOVA - Dal 10 al 20 gennaio 2020 Mantova ha vissuto un grande momento musicale e culturale con “AmaDeus ex Mantova”, riuscitissima iniziativa di Oficina OCM in collaborazione con l’Accademia Nazionale Virgiliana e con il sostegno dell’Amministrazione Comunale, tendente a restituire ai mantovani (come ha affermato il maestro Carlo Fabiano, direttore artistico dell’Orchestra da Camera cittadina) memoria di un significativo evento storico avvenuto 250 anni orsono.
Nel gennaio del 1770, nel primo dei suoi tre anni trascorsi in Italia con il padre Leopold, Wolfgang Amadeus Mozart, non ancora quattordicenne, soggiornò a Mantova per una decina di giorni, e la sera del 16 gennaio si esibì al teatro della Reale Accademia (oggi Teatro Bibiena) suonando ed improvvisando superbamente su temi proposti, al cospetto della nobiltà e borghesia cittadina.
Fu un concerto memorabile, che destò meraviglia negli ascoltatori per la straordinaria bravura dimostrata. Mantova, dunque, per fortunato privilegio, conobbe così il genio nascente.
Nella lettera alla moglie del 26 gennaio 1770, Leopold, stupefatto nel vedere il teatro, così scrisse: «In vita mia non ho visto nulla di più bello di questo genere». E in riferimento al concerto del figlio: «Non ho parole bastanti a descriverti la moltitudine di persone, le acclamazioni, gli applausi e i Bravo! su Bravo!, insomma l’entusiasmo e l’ammirazione generale dimostrata dagli ascoltatori.»
L’iniziativa dell’Oficina OCM di celebrare il passaggio di Mozart da Mantova ha offerto un ricco programma di studi, incontri, dibattitei, e una mostra con preziosi documenti, visite ai luoghi che il musicista ha frequentato e concerti di grande interesse e curiosità.
Venerdì 10 gennaio al Teatro Bibiena sul tema “Il genio non ha l’età”, si ricordava l’arrivo dei Mozart in città provenienti da Verona. L’Orchestra da Camera di Mantova, diretta da Umberto Benedetti Michelangeli, ha visto l’esecuzione nel Concerto in La maggiore per pianoforte e orchestra K.488 della pianista russa Alexandra Dovgan, tredicenne dal futuro radioso, che rievocava l’adolescente genio salisburghese. Un autentico talento, la Dovgan, dalla stupefacente musicalità che, nelle parole del grande Sokolov «... non ha nulla di infantile.»
Il concerto è terminato festosamente con la lucida esecuzione della Sinfonia in Sol minore K 550.

200121_Mn_01_AmaDeus_UmbertoBenedettiMichelangeli_facebook

Sempre al Teatro Bibiena, il 16 gennaio, si è tenuto il concerto-racconto con l’Orchestra da Camera di Mantova, Sandro Cappelletto, autore e narratore, Claudio Astronio, direttore e improvvisatore al clavicembalo, e Vanessa Gullo, soprano, interprete autorevole di arie dalle opere Mitridate re di Ponto e da La finta semplice.
La “Maratona mozartiana” si è conclusa il 19 e 20 gennaio 2020, rispettivamente al Teatro Bibiena e al Teatro Ariston tutto esaurito, con lo spettacolo musicale per famiglie e scuole prodotto dalla Compagnia Teatro Corona, Wolfi. Bambino prodigio, in cui la vita di Wolfgang Amadeus Mozart è vista con gli occhi di un bambino, il piccolo Wolfi.

Crediti fotografici: Fototeca gli Amici della Musica.Net
Nella miniatura in alto: il ritratto di Wolfgang Amadeus Mozart all'età di 13 anni (pittore anonimo)
Sotto: il maestro Umberto Benedetti Michelangeli sul podio dell'Orchestra da Camera di Mantova





Pubblicato il 02 Gennaio 2020
Vivo successo del concerto di capodanno a cura del Conservatorio L. Campiani
La Delfrate e i giovani talenti servizio di Laura Gatti

200102_Mn_00_ConcertoDiCapodanno_CarlaDelfrateMANTOVA - A pochi giorni dal successo, in un Duomo gremitissimo, del Concerto di Natale diretto autorevolmente dal M° Luca Bertazzi, titolare della cattedra di Musica d’insieme, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “L. Campiani” si è presentata al Teatro Sociale mercoledì 1° gennaio 2020 per il tradizionale “Concerto di Capodanno”.
L’evento, ancora una volta, ha fatto registrare il tutto esaurito, anche grazie al contributo di alcuni promettenti cantanti provenienti dalla Cina, iscritti presso l’Istituzione Statale mantovana. La scuola di Canto del Conservatorio di Mantova è infatti ritenuta molto importante per la formazione artistica della giovani voci. Nelle tre classi in organico si trovano iscritti, oltre a diversi aspiranti cantanti italiani, numerosi allievi orientali, soprattutto cinesi.
L’Orchestra Sinfonica del Conservatorio, composta da una quarantina di elementi e guidata dal M° Carla Delfrate, ha esordito con la raffinata esecuzione dell’Ouvertur da Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart, passando quindi alla magnifica esecuzione del Concerto per Flauto K.313 del genio salisburghese.
In veste di brillante solista la giovane Gaia Bergamaschi, da poco diplomata con il massimo dei voti.

200102_Mn_01_ConcertoDiCapodanno_CarlaDelfrate_facebook

La seconda parte del concerto, sempre in tema mozartiano, comprendeva una scelta delle più belle Arie e duetti sempre dall’opera Il flauto magico.
Il tenore Gang Tao Chen, i soprani Bomin Song, Xiaobao Yang e Chaohui Lyu, unitamente al baritono italiano Luca Ottolini, hanno dimostrato qualità vocali, stilistiche ed interpretative rilevanti, dando luogo ad esecuzioni che hanno entusiasmato il pubblico.
Il concerto si è concluso festosamente con la Carmen Suite n. 1 di Bizet e con l’Ouverture da Il Pipistrello di J. Strauss. Interminabili gli applausi con richieste di bis.

Nella miniatura in alto e sotto: il M° Carla Delfrate





Pubblicato il 30 Novembre 2019
Bello spettacolo con la Corale Lirica San Rocco diretta da Marialuce Monari e solisti
Concerto di imponente vocalitā servizio di Attilia Tartagni

191130_Lugo_00_Concerto24Novembre_MarialuceMonariLUGO DI ROMAGNA (RA) - Come da tradizione, il Circolo Lirico Giuseppe Verdi di Lugo si apprestava ad allestire a fine anno un’opera lirica ma la chiusura per lavori del Teatro Rossini lo ha fatto optare per il “Grande concerto lirico” di domenica 24 novembre nella Sala polivalente del Circolo “Gli amici del Tondo” di Lugo, che per inciso è anche sede del Circolo, con esiti di grande soddisfazione sia per il pubblico che per gli organizzatori, patrocinati dal  Comune di Lugo e sostenuti dagli sponsor territoriali.
Il pubblico è accorso numeroso occupando tutti i posti disponibili e sfoggiando la stessa eleganza che riserva allo storico teatro. 
Il concerto è stato grande anche visivamente per l’imponente schieramento  della Corale Lirica San Rocco di Bologna diretta dalla M° Marialuce Monari, impegnata in alcuni dei più bei cori di Verdi, e di quattro talentuosi cantanti: sul fronte maschile il tenore russo Vassily Solodkyy e il baritono forlivese Gianandrea Navacchia, su quello femminile il soprano Monica Boschetti e il mezzosoprano Cristina Guarino, accompagnati al pianoforte dal M° Suzuki Kaori.
Nella prima parte, dedicata a Giuseppe Verdi, si è misurata l’evoluzione stilistica del compositore dal primo successo del Nabucco a quello maturo della Trilogia popolare fino all’innovazione dell’opera buffa Falstaff, una sorta di testamento poetico-musicale.
Nella seconda parte lo sguardo si è allargato a quanto contemporaneamente accadeva in Europa, passando dal sentimentalismo fra il mistico e il sensuale di Gounod al verismo di  Bizet, presentati con partecipazione e capacità di sintesi da Francesca Frascari.
Si è trattato di uno spettacolo di imponente vocalità.  Un esempio: la “Vergine degli Angeli” eseguito da una intensa Monica Boschetti, brava interprete verdiana e pucciniana, che sa miscelare sapienza e sensibilità, incastonata nel “Santo Nume” eseguito dal Coro: così poche pagine dell’opera hanno proposto in un estratto significativo la tinta lirico-drammatica della “Forza del destino”. Il mezzo soprano Cristina Guarino unisce all’innata teatralità una professionalità consolidata, sia che impersoni la zingara Azucena, sia che si faccia emblema della seduzione femminile di Carmen o Dadila. L’aria “Mon coeur s’ouvre a ta voix” di Camille Saint-Saens da Sansone e Dalida è un cavallo di battaglia per i mezzosoprani, manifesto di un amore che la donna non prova veramente destinato a dominare e distruggere l’eroe biblico, un canto irresistibile e fatale come quello delle Sirene nell’Odissea e così lo ha reso la Guarino.

191130_Lugo_01_Concerto24Novembre_facebook

Il tenore russo ha un timbro emozionante belcantistico e una buona preparazione: gli stanno a pennello arie di Gounod e di Donizetti. Il baritono Gianandrea Navacchia, attratto da Mozart e Rossini, si è cimentato in questa occasione con buoni risultati in arie verdiane, passando dal drammatico Don Carlo al giocoso Falstaff, vale a dire il Verdi maturo tutt’altro che facile. Sono due giovani prestanti (oggi la bella presenza per riprese e video è necessaria quanto il talento) e così appassionati da coinvolgere il pubblico.
Gioachino Rossini ha chiuso in bellezza questo lungo e articolato concerto sulle note della preghiera corale “Dal tuo stellato soglio” dal Mosè, una melodia avvolgente che eleva lo spirito verso l’alto. Verdi adorava questo coro quanto Rossini ammirava quello del Nabucco ed è bello che fra i due non ci fosse rivalità ma grande rispetto per i valori trasmessi dalle rispettive composizioni, valori che questo concerto ha saputo mettere in luce grazie ai suoi appassionati ambasciatori vocali.

Crediti fotografici: Ufficio stampa Circolo Lirico Giuseppe Verdi di Lugo di Romagna
Nella miniatura: la direttora del coro, Marialuce Monari
Sotto: i protagonisti del concerto durante i saluti finali






< Torna indietro

Personaggi Approfondimenti Eventi Echi dal Territorio Pagina Aperta


Parliamone
Ecco la Carmen venuta da Ravenna
intervento di Athos Tromboni FREE

200208_Fe_00_Carmen_MartinaBelli_phZaniCasadioFERRARA - Un successo annunciato, quello della Carmen di Georges Bizet proveniente dal Teatro Alighieri di Ravenna dove era andata in scena quale ultimo spettacolo della “Trilogia d’Autunno” nel novembre scorso. Si sapeva che il regista Luca Micheletti era un giovane baritono interprete anche del ruolo di Escamillo (peraltro non in scena a Ferrara nel Teatro Abbado dove ha lasciato il posto al collega Andrea Zaupa, limitandosi a fare la regia già proposta a Ravenna); si sapeva che il pubblico romagnolo aveva accolto quella regia con lunghi applausi e ovazioni, replicate qui dal pubblico ferrarese; si sapeva che nel ruolo eponimo aveva brillato una giovane promessa (promessa già mantenuta, diciamo oggi) che risponde al nome di Martina Belli.
Tutto questo si sapeva. E concordiamo con quanto scrisse
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Ballo and Bello
Cenerentola č anche un balletto
servizio di Attilia Tartagni FREE

200218_Ra_00_Cenerentola_VeronicaGaldo_phMicheleMonastaRAVENNA - Quante Cenerentole abbiamo conosciuto ed amato, prima di questo appuntamento della stagione di Opera e Danza al Teatro Alighieri di Ravenna il 15 e il 16 gennaio 2020? Dopo Perrault e i Fratelli Grimm, gli scrittori che la rubarono alla tradizione orale, questa fiaba dalle origini antiche ha ispirato compositori, cineasti, autori di musical, disegnatori
...prosegui la lettura

Eventi
Ecco il Festival Puccini 2020
redatto da Athos Tromboni FREE

200216_TorreDelLago_00_FestivalPuccini2020_GiorgioBattistelliTORRE DEL LAGO (LU) - Il  Festival Puccini 2020 celebra il suo genius loci con la messa in scena di cinque titoli a cui faranno da corollario  interessanti nuove proposte.  «Un Festival con una forte connotazione europea – come ama definirlo il neo direttore artistico Giorgio Battistelli - tra tradizione e contemporaneità ma ben legato alle  sue radici
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Tosca approda al Goldoni
servizio di Nicola Barsanti FREE

200216_Li_00_Tosca_LeoAn_phAndreaSimiLIVORNO - Il nuovo allestimento della Tosca  di Puccini del regista, scenografo e costumista Ivan Stefanutti, co-prodotto con il Teatro di Pisa e con il Teatro del Giglio di Lucca arriva alla sua ultima rappresentazione stagionale nel Teatro Goldoni di Livorno. L’ampio palcoscenico del teatro livornese conferisce alla scena maggiore equilibrio e dinamicità
...prosegui la lettura

Concorsi e Premi
Farnocchia insignita del Mascagni d'Oro
servizio di Attilia Tartagni FREE

200215_00_BagnaraDiRomagna_PremioMascagniDOro_SerenaFarnocchiaBAGNARA DI ROMAGNA (RA) - La lirica non è l’unica attrattiva di Bagnara di Romagna ma è fra le più importanti vantando una tradizione pluridecennale che la colloca  fra i suoi luoghi-culto. Domenica 9 febbraio 2020 essa è tornata prepotentemente all’Auditorium di Bagnara in uno degli appuntamenti più prestigiosi e attesi organizzati dal
...prosegui la lettura

Eventi
Arena ecco il cast stellare
servizio di Athos Tromboni FREE

200214_Vr_00_PresentazioneCastArena2020_DiegoMatheusVERONA – Presentazione del 98° Festival (titoli in programma e cast) con suspence, giovedì 13 febbraio 2020, nel Teatro Filarmonico: la mattina la stessa presentazione era stata fatta a Milano, il pomeriggio alle 16,30 era prevista la replica a Verona, sennonché tutto lo staff (la sovrintendente della Fondazione, Cecilia Gasdia, il
...prosegui la lettura

Pianoforte
La Vacatello sa emozionare
servizio di Athos Tromboni FREE

200212_Fe_00_RecitalPianisticoMariangelaVacatello_phMarcoCaselliNirmalFERRARA - La pianista Mariangela Vacatello lascerà un ricordo indelebile negli spettatori di Ferrara Musica, perché il suo recital eseguito martedì 11 febbraio 2020 nel Teatro Comunale Claudio Abbado è di quelli che non si scordano. Si è presentata con molta semplicità e molta sicurezza di sé, in un programma che ha mischiato novità e grande repertorio solistico
...prosegui la lettura

Vocale
Due concerti Mikrokosmi
servizio di Attilia Tartagni FREE

200211_Ra_00_Mikococosmi_GiuseppeFaustoModugnoRAVENNA - In Sala Corelli, nel ridotto del Teatro Alighieri è iniziata la 22° edizione di Mikrokosmi, concerti mattutini della domenica organizzati dalla Scuola musicale Mikrokosmos di Ravenna con la direzione artistica di Barbara Valli. E’ stato particolarmente interessante l’incipit del 19 gennaio 2020 quando, all’insegna delle celebrazioni del 250°
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Il dittico del Trittico
servizio di Attilia Tartagni FREE

200204_Ra_00_SuorAngelica_phFilippoBrancoliPanteraRAVENNA - Il Puccini del Trittico su versi di Giovachino Forzano, che debuttò a New York nel 2018, non è quello di Bohème o di Tosca dove imperano le grandi arie espansive: per i più, questo, è un Puccini minore; ma per i musicologi è un Puccini di maggior respiro europeo. Al Teatro Alighieri il 31 gennaio e il 2 febbraio 2020, di quel Trittico, sono andati in
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
La bella Bohčme di Monte Carlo
servizio di Simone Tomei FREE

200128_MonteCarlo_00_LaBoheme_IrinaLungu_phAlainHanelMONTE CARLO - Un inizio di anno 2020 sontuoso alla Salle Garniér dell’Opéra di Montecarlo nel solco del grande repertorio pucciniano per il proseguire della stagione monegasca 2019-2020. L’allestimento de La Bohème di Giacomo Puccini porta la firma registica di Jean-Louis Grinda con una produzione che va nella direzione della più marcata tradizione
...prosegui la lettura

Libri in Redazione
Parliamo di Leone, Mirella e Luciano
recensione di Athos Tromboni FREE

200127_Libri_00_LaBambinaSottoIlPianoforte_MicaelaMagieraMicaela Magiera
La bambina sotto il pianoforte
Edizioni Artestampa, Modena, pagg. 230, euro 18
Il sottotitolo di questo libro è indicativo come un sommarietto: «Storie d'amore e di musica nella Modena di Mirella Freni, Leone Magiera e Luciano Pavarotti»; sì perché l'autrice, Micaela Magiera,
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Risurrezione nel teatro fiorentino
servizio di Simone Tomei FREE

200123_Fi_00_Risurrezione_AnneSophieDuprels_phMicheleMonastaFIRENZE - Qual è la via da percorrere per arrivare all’espiazione di un atto d’amore che la società considera come colpa? Per Katerina Mikalowna (alias Katiuscia) è stata quella di scendere fino agli inferi, toccarne il fondo e da lì risorgere e tornare a rivivere i sentimenti della fanciullezza e quindi risorgere. Risurrezione di Franco Alfano è la storia di questa
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Turandot, primo e secondo cast
servizio di Simone Tomei FREE

200122_Pr_00_Turandot_GiuseppeFrigeniPARMA - La città di Giuseppe Verdi, eletta Capitale Italiana della Cultura 2020, ha dao il via alla stagione lirica del Teatro Regio con la Turandot di Giacomo Puccini; l'ultimo capolavoro del genio lucchese prende vita con un allestimento nato a Modena nel 2003 e che porta la firma di Giuseppe Frigeni (regia, coreografia, scene e luci), coadiuvato dalla di lui
...prosegui la lettura

Classica
Riccardo Muti e la Cso un trionfo
servizio di Nicola Barsanti FREE

200122_Fi_00_RiccadoMuti-Cso_miniaturaFIRENZE - Grandi ovazioni da parte del pubblico hanno accolto il Maestro Riccardo Muti, tornato sul podio del Maggio Musicale Fiorentino con la sua fidata Chicago Symphony Orchestra, compagine orchestra che  mancava da Firenze dal lontano 20 settembre 1974 (per l’occasione aveva suonato al Teatro Comunale sotto la direzione di Sir Georg Solti).
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
AmaDeus ex Mantova celebra il genio
servizio di Laura Gatti FREE

200121_Mn_00_AmaDeus_MozartATrediciAnniMANTOVA - Dal 10 al 20 gennaio 2020 Mantova ha vissuto un grande momento musicale e culturale con “AmaDeus ex Mantova”, riuscitissima iniziativa di Oficina OCM in collaborazione con l’Accademia Nazionale Virgiliana e con il sostegno dell’Amministrazione Comunale, tendente a restituire ai mantovani (come ha affermato il maestro Carlo
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Gilda nella gabbia di Rigoletto
servizio di Simone Tomei FREE

200118_Lu_00_Rigoletto_DevidCecconi_phRolandoPaoloGuerzoniLUCCA - Rigoletto di Giuseppe Verdi approda al Teatro del Giglio in una coproduzione realizzata con la Fondazione Teatro Comunale di Modena e con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara. Un allestimento la cui realizzazione sembra andare nell'ottica della sottrazione (nella lettura delle didascalie testuali) depurando scene e costumi per una
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Serse adatto al pubblico moderno
servizio di Attilia Tartagni FREE

200112_Ra_00_Serse_AriannaVenditelli_phAlfredoAnceschiRAVENNA - La stagione d’opera 2020 del Teatro Alighieri si è aperta il 10 e il 12 gennaio portando per la prima volta a Ravenna il Serse,  una delle tante opere scaturite dal genio prolifico di Georg Friedrich Händel, il cui debutto avvenne al  King’s Theatre di Londra il 15 aprile 1738.
Ottavio Dantone al clavicembalo e alla direzione
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Ottimo Boris Godunov
servizio di Rossana Poletti FREE

200111_Ts_00_BorisGodunov_AnissimovAlexanderTRIESTE - Teatro Verdi. Va in scena a Trieste il Boris Godunov, capolavoro del compositore russo Modest Petrovič Musorgskij, a cura del Dnepropetrovsk Academic Opera Ballet Theater di Dnipro in collaborazione con la Fondazione Lirica di Trieste. Si propone nella versione del 1872, con la revisione originale di Alexander Anissimov, attuale direttore
...prosegui la lettura

Personaggi
Ventre e Simoncini i due Calaf
intervista di Simone Tomei e Angela Bosetto FREE

200110_Pr_00_GiacomoPucciniPARMA - Venerdì 10 gennaio 2020, il Teatro Regio di Parma inaugurerà la Stagione lirica con Turandot, l’ultimo capolavoro di Giacomo Puccini, diretto da Valerio Galli e proposto nell’allestimento del Teatro Comunale di Modena, firmato da Giuseppe Frigeni (regia, coreografia, scene e luci) con  costumi di Amélie Haas. Ne abbiamo approfittato per fare una chiacchierata con i
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Ritorno di Bohčme, primo e secondo cast
servizio di Simone Tomei FREE

200105_Fi_00_LaBoheme_FrancescoIvanCiampa_phMicheleMonastaFIRENZE - Di questa produzione di Bohème, andata in scena al Teatro del Maggio Fiorentino nello scorso periodo natalizio, già parlai nel settembre del 2017 (qui potete leggere il mio intervento). Sebbene in questa ripresa il posizionamento delle scene sembri essere più funzionale alla drammaturgia, i problemi strutturali del palcoscenico fiorentino
...prosegui la lettura

Vocale
Natale alla Scala con Berlioz
servizio di Francesco Lora FREE

200102_Mi_00_ConcertoBerlioz_HectorBerliozMILANO – «Il coro dei pastori è molto più moderno (dell’ouverture) e bisogna essere ignoranti come una carpa (sic) per credere che un maestro di cappella del Settecento abbia mai immaginato la modulazione che si trova nel mezzo di questo coro»: così Hector Berlioz scriveva a Théophile Gautier, intorno al Natale 1853, a proposito della sua
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
La Delfrate e i giovani talenti
servizio di Laura Gatti FREE

200102_Mn_00_ConcertoDiCapodanno_CarlaDelfrateMANTOVA - A pochi giorni dal successo, in un Duomo gremitissimo, del Concerto di Natale diretto autorevolmente dal M° Luca Bertazzi, titolare della cattedra di Musica d’insieme, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “L. Campiani” si è presentata al Teatro Sociale mercoledì 1° gennaio 2020 per il tradizionale “Concerto di Capodanno”.
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Ovest
Ottima la Bohčme tutta colorata
servizio di Simone Tomei FREE

191231_Ge_00_LeonardoSiniGENOVA - Lo stupore, la magnificenza, il brio, l’elettricità che si sprigiona nell’aria non possono lasciare indifferente (se non addirittura a bocca aperta) lo spettatore che entra nella grande sala del Teatro Carlo Felice di Genova per assistere a La bohème di Giacomo Puccini: il pannello che sostituisce il sipario ci offre una già un’anticipazione di quello che sarà la visione dei 
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Una bella Madama Butterfly
servizio di Simone Tomei FREE

191224_Vr_00_MadamaButterfly_FrancescoOmmassini_EnnevifotoVERONA - Con la fine del 2019 volge al termine anche la stagione autunnale della  Fondazione Arena; il percorso di questo “Viaggio in Italia”, iniziato nel mese di ottobre, si conclude con l’opera Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Sono quasi trent’anni (precisamente dal 1991) che questo titolo latita dalla sale del Teatro Filarmonico (più volte
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Turandot e Aida un'apertura kolossal
servizio di Rossana Poletti FREE

191215_Ts_00_KatiaRicciarelliTRIESTE - Teatro Verdi. E' stata una straordinaria doppia apertura della stagione lirica al Verdi di Trieste, quella che ha visto in scena in alternaza la Turandot di Giacomo Puccini e l'Aida di Giuseppe Verdi. Un teatro, che non ha grandi spazi e tecnologie sul palcoscenico, ha dovuto operare su una scena in gran parte comune per i due allestimenti,
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
L' Ernani che traballa
servizio di Simone Tomei FREE

191215_Pi_00_Ernani_AlexandraZabala _phFinottiPISA - Al Teatro Verdi nell’attuale stagione lirica, un allestimento del 1999 incornicia la vicenda dell’Ernani di Giuseppe Verdi; l’autore originario della messinscena è Beppe de Tomasi che propose questa regia per il Teatro Massimo di Palermo ed è qui ripresa da Pier Francesco Maestrini; alle luci Bruno Ciulli mentre le scene ed i costumi sono di Francesco Zito.
...prosegui la lettura

Dischi in Redazione
Sentire l'amore secondo Mirael
recensione di Athos Tromboni FREE

191214_Dischi_00_MiraelCD audio "Sentire l'amore"
MIRAEL
Produzione: Studio Suonamidite (Empoli)
Reperibilità:
www.mirael.it
Ha scelto un nome d'arte - Mirael - che significa «guarda Lui» dove «Lui» è sinonimo di Amore. Così la giovane cantautrice ferrarese Pia Pisciotta si presenta al pubblico con il proprio nuovo (e primo) CD
...prosegui la lettura

Operetta and Musical
My Fair Lady chiude la stagione
servizio di Salvatore Aiello FREE

191209_Pa_00_MyFairLady_NancySullivanPALERMO - Il Teatro Massimo, introducendo al clima delle festività natalizie, ha scelto di concludere la Stagione d’Opera (sarà il prossimo Schiaccianoci a concludere quella del Balletto) col riproporre, dopo lunghi anni, il musical. E’ andato quindi scena My Fair Lady su libretto e testi di Alan Jay Lerner e musica di Frederick Loewe, tratto dal
...prosegui la lettura

Vocale
Figure del femminino al Giglio
servizio di Nicola Barsanti FREE

191201_Lu_00_FigureDelFemminino_RosellaIsola_phAndreaSimiLUCCA - La serata inaugurale della sesta edizione dei Lucca Puccini Days svoltasi presso il Teatro del Giglio di lucca sabato 30 novembre 2019, ha proposto al pubblico un significativo viaggio musicale tutto al femminile. Come già anticipato dal titolo Figure del femminino nel melodramma ottocentesco: un viaggio alla scoperta delle donne nell’opera
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Concerto di imponente vocalitā
servizio di Attilia Tartagni FREE

191130_Lugo_00_Concerto24Novembre_MarialuceMonariLUGO DI ROMAGNA (RA) - Come da tradizione, il Circolo Lirico Giuseppe Verdi di Lugo si apprestava ad allestire a fine anno un’opera lirica ma la chiusura per lavori del Teatro Rossini lo ha fatto optare per il “Grande concerto lirico” di domenica 24 novembre nella Sala polivalente del Circolo “Gli amici del Tondo” di Lugo, che per inciso è anche sede
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Belle Nozze disegnate da Gasparon
servizio di Simone Tomei FREE

191126_Li_00_NozzeDiFigaro_JacopoSibariDiPescasseroli_phAugustoBizziLIVORNO - «Questo ritorno dopo quasi due secoli della commedia per musica mozartiana, costituisce il primo capitolo di un progetto tutto toscano, ideato in coproduzione con il Teatro Verdi di Pisa e il Teatro del Giglio di Lucca, dedicato alla riproposta nei nostri Teatri di tradizione della storica Trilogia mozartiana sui libretti di Lorenzo
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310