Pubblicato il 11 Ottobre 2022
Presentato il calendario 2022-2023 del Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara
Superstagione per opera e balletto servizio di Athos Tromboni

20221011_Fe_00_StagioneLiricaEBalletto_CarloBergamascoFERRARA - Il vicepresidente della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, avvocato Carlo Bergamasco, ha detto, riferendosi al calendario della lirica e del balletto 2022/2023: «Si tratta di una stagione senza precedenti per varietà e ricchezza di titoli» commentando i dieci titoli di lirica (o meglio: di teatro musicale, perché non c'è soltanto l'opera in calendario) e i cinque di balletto che animeranno 24 serate nel Teatro Comunale "Claudio Abbado" (di cui 1 presso il parco della Certosa) da venerdì 18 novembre 2022 a domenica 2 luglio 2023. E in effetti bisognerebbe risalire alle stagioni degli anni '60 e '70 del Novecento per trovare più di 5 titoli d'opera e più di 3 titoli di Balletto, quando il Comunale di Ferrara era inserito dentro il virtuoso circuito Ater dell'Emilia Romagna.
Bergamasco ha portato il saluto del presidente del teatro, Michele Placido, mentre il direttore generale Moni Ovadia, assente per impegni suoi personali, ha mandato un messaggio via social.
L'assessore alla Cultura del Comune di Ferrara, Marco Gulinelli, si è detto molto soddisfatto perché, con la produzione o coproduzione di 5 titoli su 10 nella stagione d'opera, il Teatro Abbado ha tracciato un percorso di prospettiva nuovo e stimolante. «Ed esprimo qui pubblicamente un sentimento di gratitudine mio e dell'Amministrazione comunale per il maestro Leone Magiera, perché i risultati che stiamo cogliendo nel campo della lirica sono merito suo e del suo impegno qui a Ferrara.»
Gulinelli ha poi approfittato della circostanza per dire che «... il Teatro Boldini, è vittima di una situazione difficile» in quanto i lavori sono fermi perché l'impresa appaltante ha chiuso i battenti; e comunque il Comune di Ferrara si sta impegnando per una soluzione del problema e per far sì che i lavori di restauro riprendano quanto prima. Poi, riferendosi a Palazzo dei Diamanti ha annunciato che anche lì i lavori in programma dovranno essere portati a termine per consentire una grande mostra sul Rinascimento, in calendario a febbraio 2023.

20221011_Fe_01_StagioneLiricaEBalletto_facebook

Marcello Corvino è poi entrato nel merito della programmazione. Cinque saranno gli spettacoli di danza: l’energetico Parsons Dance con le coreografie di David Parsons il 9 dicembre 2022; Il lago dei cigni di Chajkovskij in programma il 7 e 8 gennaio 2023, grande classico messo in scena dal Russian Classical Ballet; il magico Don Chisciotte il 3 e 4 marzo, con il ritorno - a distanza di un anno da "Il teatro per l’Ucraina" - dell’ArrondiArt Ukrainian Classical Ballet; poi il Mago di Oz (29 marzo) e il 20 aprile 2023 con Les Ballets Trockadero de Monte Carlo.
Dieci saranno i titoli che compongono la stagione dell’Opera: il 18 novembre 2022 con Una goccia di Dino Buzzati, omaggio a 50 anni dalla scomparsa del grande scrittore; il 30 e 31 dicembre 2022 con l’operetta Il Pipistrello di Johann Strauss; il 20 e 22 gennaio 2023 con Manon Lescaut di Giacomo Puccini; il 17 e 19 marzo con Catone in Utica di Antonio Vivaldi (nuova produzione del Teatro di Ferrara, dopo il Farnace) con l’Orchestra Barocca dello Spirito Santo diretta da Federico Maria Sardelli e la regia di Marco Bellussi; Rigoletto di Giuseppe Verdi il 14 e 16 aprile con l’Orchestra Filarmonica Italiana diretta da Francesco Ivan Ciampa, per la regia di Leo Nucci; Il 23 aprile l’appuntamento è con Sacro Vivaldi, un viaggio nell’arte con Vittorio Sgarbi, insieme all’Orchestra Barocca Città di Ferrara, Konzertmeister Antonio Aiello: il 19 e 20 maggio va in scena Il Campanello di Donizetti, con l’Orchestra Conservatorio Frescobaldi di Ferrara diretta da Marco Titotto, regia di Giovanni Dispenza; mente l’1 e 3 giugno l’appuntamento è con Lazarus, il musical di David Bowie che vedrà in scena Manuel Agnelli, per la regia di Valter Malosti; dopo il Don Giovanni della scorsa estate, continuano le produzioni del Teatro Abbado legate al repertorio mozartiano: Il 30 giugno e 2 luglio arrivano Le nozze di Figaro di Mozart, con il cast vocale scelto da Leone Magiera, per la regia di Adrian Schvarzstein. La musica è affidata all’Orchestra Città di Ferrara, diretta da Massimo Raccanelli; il 1° luglio il Teatro si sposta in Certosa con il Requiem di Mozart, sul palco l’Orchestra Città di Ferrara diretta da Massimo Raccanelli.
In programma anche incontri di approfondimento e discussione: Prima della Prima; Prima della Prima in TV. Generazione Z all’Opera; Storie d’Opera, la lirica raccontata nei libri; e altri momenti dedicati all’approfondimento degli spettacoli in cartellone.
Infine Leone Magiera che si è detto ben contento di preparare i giovani cantanti del cast per Nozze di Figaro, opera mozartiana che non ha esitato a definire socialmente rivoluzionaria per l'epoca, per come ha trattato i rapporti conflittuali fra la nobiltà e le classi popolari.
In collegamento video è stato presente durante tutta la conferenza stampa il baritono Leo Nucci che ha spiegato come sarà la sua regia del Rigoletto: ha parlato del titolo originale pensato da Giuseppe Verdi, Triboletto, titolo scritto nella partitura autografa, mutuato direttamente dal dramma di Victor Hugo ambientato nel Cinquecento; e Nucci ha detto che vorrà essere fedele al testo, anche quello letterario, per cui sarà una messinscena nel rispetto dell'epoca storica in cui il fatto è ambientato (Nucci non può sbagliare, lui è stato il protagonista di 560 allestimenti di Rigoletto in tutto il mondo, per un totale vicino alle 3 mila recite).
È intervenuta anche la neodirettrice del Conservatorio "Girolamo Frescobaldi", Annamaria Maggese, che ha ribadito quanto sia importante la collaborazione del Teatro Abbado per la produzione di opere (in calendario Il Campanello di Gaetano Donizetti, 19 e 20 maggio 2023) che consentano ai giovani allievi e strumentisti di cimentarsi con il palcoscenico.
Alla riunione hanno portato il loro saluto in video anche il maestro Federico Maria Sardelli e la rappresentante della compagnia di Kiev, la ArrondiArt Ukrainian, in scena a Ferrara per il Don Chisciotte.

20221011_Fe_02_StagioneLiricaEBalletto_MarcoGulinelli20221011_Fe_03_StagioneLiricaEBalletto_LeoneMagiera20221011_Fe_04_StagioneLiricaEBalletto_MarcelloCorvino20221011_Fe_05_StagioneLiricaEBalletto_AnnamariaMaggese

Abbonamenti in vendita dall’11 ottobre 2023, biglietti del balletto in vendita dall’8 novembre, biglietti dell’opera dal 15 novembre. Informazioni e vendite sul sito www.teatrocomunaleferrara.it e su www.vivaticket.com e in biglietteria di Corso Martiri della Libertà.

Crediti fotografici: Fototeca gli Amici della Musica Uncalm
Nella miniatura in alto: il vicepresidente della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, avvocato Carlo Bergamasco
Al centro: il tavolo della conferenza stampa
Sotto in sequenza: l'assessore Marco Gulinelli, Leone Magiera, Marcello Corvino e Annamaria Maggese





Pubblicato il 19 Settembre 2022
Al via la tournée della produzione spoletina ispirata a un lavoro teatrale e grande film di Peter Brook
La tragédie de Carmen in Umbria redatto da Athos Tromboni

20220919_Spoleto_00_StagioneLiricaRegionale2022-Carmen_CarloPalleschiSPOLETO - La nuova produzione della Tragédie de Carmen – andata in scena in anteprima nel mese di agosto 2022 a Spoleto – sarà nuovamente allestita, in occasione della Stagione Lirica Regionale 2022 dell'Umbria. Questi gli appuntamenti: Auditorium San Domenico di Foligno (mercoledì 21 settembre, ore 20.30); Teatro degli Illuminati di Città di Castello (giovedì 22 settembre, ore 20.30); Teatro Comunale di Todi (venerdì 23 settembre, ore 20.30); Teatro Sergio Secci di Terni (sabato 24 settembre, ore 20.30).
Lo spettacolo è una rivisitazione della Carmen di Georges Bizet, a cura di Peter Brook, Jean-Claude Carrière e Marius Constant.
«La Tragédie de Carmen non è la Carmen di Bizet, ma un suo ricordo, se si vuole una fantasia o un sogno», afferma il Direttore artistico del TLS Michelangelo Zurletti. Lo spettacolo, infatti, nasce prima come adattamento in scena al Théâtre des Bouffes du Nord di Parigi nel 1981, poi come film musicale nel 1983. Si tratta, di fatto, di una scomposizione e ricomposizione della partitura di Bizet, compressa in ottanta minuti per enfatizzare il nucleo tragico della vicenda.
Il lavoro di regia di Alessio Pizzech – supportato dall’allestimento scenico di Andrea Stanisci, i costumi di Clelia De Angelis e le luci di Eva Bruno – si pone proprio in questa direzione: «È come se tutti i personaggi fossero esplosi nella mente di Don José» commenta il regista «in un gioco di specchi in cui ciascuno rappresenta uno specifico tratto dell’animo umano e una parte dell’altro. Vediamo ad esempio contrapporsi le due protagoniste femminili Micaela, ciò che ci viene detto di essere, e Carmen, ciò che non sappiamo di essere. L’uccisione di tutti i personaggi da parte di Don José è il nodo tragico della vicenda, in cui la morte è l’unica risoluzione possibile.»
Il Maestro Carlo Palleschi – che celebra quest’anno i trent’anni dal suo debutto come direttore d’orchestra, avvenuto proprio al Lirico Sperimentale di Spoleto – dirigerà l’Ensemble del Teatro Lirico Sperimentale della città umbra.

20220919_Spoleto_01_StagioneLiricaRegionale2022-Carmen_facebook

Sul palcoscenico i cantanti vincitori o idonei dei Concorsi “Comunità Europea” per giovani cantanti lirici di Spoleto 2021 e 2022, oltre a quelli che la Direzione artistica ha selezionato tra i cantanti che si sono presentati alle audizioni e cantanti vincitori delle scorse edizioni: Veronica Aracri, Antonia Salzano e Tamar Ugrekhelidze saranno Carmen; Maria Stella Maurizi e Alessia Merepeza Micaela; Oronzo D’Urso e Carlo Eugenio Raffaelli Don José e Alfonso Michele Ciulla e Alberto Petricca Escamillo. Con loro, rispettivamente nelle parti di Zuniga, Lillas Pastia e Garcia, gli attori Matteo Prosperi, Valentino Pagliei e Raffaele De Vincenzi.
Le attività 2022 sono rese possibili grazie a Ministero della Cultura, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini e grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia, Città di Castello, Foligno, Terni e Todi.
La 76.esima Stagione Lirica Sperimentale di Spoleto e dell’Umbria gode del patrocinio di Rai Umbria.
Info: www.tls-belli.it  -  segreteria@tls-belli.it

Crediti fotografici: Ufficio stampa del Teatro Lirico Sperimentale "A. Belli" di Spoleto
Nella miniatura in alto: il direttore Carlo Palleschi
Sotto: scena da La tragédie de Carmen di Peter Brook ripresa in Umbria





Pubblicato il 14 Settembre 2022
Varato e reso pubblico il cartellone d'una rassegna cameristica che propone molti giovani esecutori
Torna Ferrara Musica al Ridotto servizio di Athos Tromboni

20220914_Fe_00_FerraraMusica-CartelloneConcertiRidotto_EnzoRestagnoFERRARA - L'assessore alla Cultura Marco Gulinelli, con il musicologo Enzo Restagno e il maestro Dario Favretti di Ferrara Musica hanno presentato la nuova stagione cameristica nel Ridotto del Teatro Comunale "Claudio Abbado" che si svolgerà nel prossimo autunno-inverno: domenica 25 settembre 2022 prenderà il via la seconda edizione che si concluderà il 19 marzo 2023; sono ventuno appuntamenti con la musica da camera destinati ad arricchire la proposta concertistica, dialogando con temi e autori di stagione e ampliando  il repertorio d’ascolto. La formula è stata salutata da un’ottima risposta di pubblico che, nella stagione scorsa alla prima edizione, ha oltrepassato le duemila presenze di pubblico pagante.
Erano presenti alla conferenza stampa anche la clavicembalista Marina Scaioli in rappresentanza del Conservatorio "Girolamo Frescobaldi"; il clarinettista Giovanni Polo, presidente dell'Orchestra Città di Ferrara; Giuliano Sansonetti e Teresa Auletta rispettivamente presidente e direttora della Corale "Vittore Veneziani".
Per l'assessore Gulinelli «Lodevole l'attenzione ai giovani concertisti da parte do Ferrara Musica; lodevole anche l'attenzione alla qualità. E per quanto riguarda la polemica politica, la contrapposizione non conta nulla nella cultura»; e si è augurato che tutti possano partecipare  agli eventi musicali del Teatro di Ferrara Musica senza pregiudizi.
Restagno, nel suo intervento in qualità di direttore artistico di Ferrara Musica, ha messo in evidenza la positività delle collaborazioni con il Conservatorio Frescobaldi, con la Corale Veneziani e con l'Orchestra Città di Ferrara partecipanti alla formazione del cartellone concertistico ed ha illustrato come fosse e tutto sommato ancora sia importate le musica per due pianoforti, originale o trascritta dal repertorio sinfonico, pratica quanto mai diffusa tra la fine Ottocento e i primi decenni del Novecento: «E per favorire la partecipazione quanto più ampia possibile - ha aggiunto - abbiamo stabilito prezzi del biglietto d'ingresso molto molto contenuti.»
Ecco in sintesi esecutori e programmi di Ferrara Musica al Ridotto, edizione 2022-2023.
La parte più consistente della programmazione trae origine dal fecondo rapporto di collaborazione istituzionale con il Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara, con il quale viene riproposto anche quest’anno il Piano Duo Festival, la cui settima edizione è dedicata alla memoria del pianista e docente Luigi Di Ilio, suo ideatore, di recente scomparso: domenica 9 ottobre e domenica 16 ottobre insegnanti e allievi del Conservatorio “Frescobaldi” eseguiranno a due tastiere pagine per pianoforte e orchestra di Mozart, Schumann, Grieg, Dallapiccola e Rachmaninov. Proprio l’autore russo - di cui cade nel 2023 il centocinquantenario della nascita - sarà al centro del recital di Giorgia Tomassi e Carlo Maria Griguoli (30 ottobre), preceduto il 23 ottobre dalle eclettiche “Conversazioni pianistiche” di Maria Carla Borghese e Sabrina De Carlo.

20220914_Fe_01_FerraraMusica-CartelloneConcertiRidotto_GulinelliRestagnoFavretti_facebook

Domenica 6 novembre è programmata la presentazione del libro “Debussy, ovunque lontano dal mondo” di Enzo Restagno, introdotta da Marco Gulinelli, assessore alla Cultura del Comune di Ferrara, e dal musicologo Nicola Badolato. Musiche dell’autore francese saranno poi eseguite dal soprano Stela Dicusara con il pianista Lorenzo Meo, sviluppando il già articolato Focus Debussy della stagione principale.
Il rinnovato interesse di Ferrara Musica per la storia cittadina troverà riscontro in due approfondimenti dedicati a Vittore Veneziani, il più illustre musicista ferrarese del primo Novecento, già direttore del Coro del Teatro alla Scala negli anni di Toscanini. L’Accademia Corale Città di Ferrara a lui intitolata proporrà il 20 novembre, con la direzione di Manolo da Rold, la Messa di Roveredo, composta da Veneziani negli anni di esilio in Svizzera durante le persecuzioni razziali. Alcune delle liriche su testi di Guido Pusinich, scritte negli anni Venti del Novecento per voce e pianoforte, saranno cantate l’11 dicembre 2022 dal soprano Beatrice Palumbo con la collaborazione pianistica di Pier Francesco Amoroso.
Come già nella passata edizione ai solisti dell’Orchestra Città di Ferrara competerà l’esecuzione di brani del Novecento per organici da camera più estesi, che dal Duo giungeranno sino al Nonetto: i compositori affrontati in tre episodi (18 dicembre, 15 gennaio e 19 febbraio) saranno tra gli altri Kodály, Bartók,  Martinu, Ravel e Nino Rota, autore quest’ultimo a cui il 4 dicembre 2022 rivolgerà le proprie attenzioni anche il duo violino-pianoforte Marcello Corvino - Carlo Bergamasco.
Sempre ripercorrendo la formula artistico-organizzativa della stagione 2021-2022, parte delle domeniche tra gennaio e marzo 2023 vedranno anche quest’anno in scena formazioni strumentali e solisti direttamente espressi o collegati all’attività didattica del Conservatorio “Frescobaldi”.: i loro recital saranno focalizzati su autori oggetto di progetti discografici: le Suite per viola di Benjamin Britten a cura di Simone Libralon (22 gennaio), le Sonate di Ludwig van Beethoven della pianista Mauriel Chemin (5 febbraio), quelle “a due Cimbali” di Bernardo Pasquini (alle tastiere Marina Scaioli e Francesco Tasini, 26 febbraio) e le Sei Sonate per violino solo di Eugène Ysaÿe con Alessandro Perpich (12 marzo).
Un altro atteso ritorno sarà costituito dall’Ensemble Barocco d’archi del Conservatorio con i Concerti a due violini da “La stravaganza” e da L’Estro Armonico” di Antonio Vivaldi (26 gennaio).
Il 19 marzo 2023 si concluderà la stagione al Ridotto con l’Enchiridion Consort (Stefano Squarzina flauto dolce, Roberto Cattani viola da gamba, Chiara Dezuani cembalo, Roberto Felloni tiorba) con Le Sonate a flauto solo e basso continuo op. 1 di Francesco Barsanti.
Quattro episodi completano infine la sequenza dei concerti della domenica a partire dai tre appuntamenti di Pianotime già annunciati nel cartellone principale: quello di Giacomo Fuga collocato a inaugurazione della rassegna il 25 settembre 2022, Matteo Cardelli (13 novembre 2022) e Albertina Dalla Chiara, quest’ultima con un recital monotematico dedicato a Aleksandr Skrjabin nel 150° anniversario della nascita (27 novembre 2022); il duo flauto-pianoforte Nicola Guidetti-Massimiliano Damerini che il 5 marzo 2023 proporrà musiche di Poulenc, Scriabin, Debussy,Varèse, Bartók e dello stesso Damerini.

20220914_Fe_02_FerraraMusica-CartelloneConcertiRidotto_panoramica

Biglietti: intero 9 euro (concerti del 25 settembre, 13 novembre, 27 novembre e 5 marzo; intero 3 euro per tutti gli altri concerti; ridotto under 20 e allievi di Conservatorio 1 euro per tutti i concerti. ingresso libero alla presentazione del 6 novembre. Gli abbonati alla stagione Concertistica 2022/2023 hanno diritto a ritirare un biglietto omaggio ai concerti del 25 settembre, 13 novembre, 27 novembre e 5 marzo fino a esaurimento della capienza.

Crediti fotografici: Fototeca gli Amici della Musica Uncalm e Marco Caselli Nirmal (per la foto di repertorio)
Nella miniatura in alto: il musicologo Enzo Restagno, direttore artistico di Ferrara Musica
Al centro, da sinistra: l'assessore Marco Gulinelli, Enzo Restagno e Dario Favretti
Sotto: un concerto della passata edizione di Ferrara Musica al Ridotto (foto di repertorio)






< Torna indietro

Personaggi Approfondimenti Eventi Echi dal Territorio Pagina Aperta


Parliamone
Tedesco-Cardelli-Cardelli e il Secolo Breve
intervento di Athos Tromboni FREE

20220910_Fe_00_TrioCardelli_FabiolaTedescoFERRARA - Un programma di sala intelligente. E soprattutto stimolante. Ci riferiamo al concerto finale dell’Ensemble Musik Festival organizzato nello splendido Ridotto del Teatro Comunale “Claudio Abbado” dall’Associazione Ensemble. Il trio formato dalla violinista Fabiola Tedesco e dai fratelli Giacomo (violoncello) e Matteo Cardelli (pianoforte) ha proposto musiche di Luciano Berio (Sequenza VIII per violino solo), Salvatore Sciarrino (Notturno n.3 per pianoforte), Fabio Vacchi (Sonatina III per violoncello solo), Händel/Halvorsen  (Passacaglia in Sol minore per violino e violoncello) e Robert Schumann (Trio n.1 in Re minore op.63): come si vede, è un impaginato che affronta il misconosciuto repertorio del Novecento e il ben più frequentato repertorio romantico.
La scelta di quel programma è stata spiegata da Giacomo Cardelli al pubblico prima dell’inizio del concerto, con un breve discorso che ha testimoniato la predisposizione
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Prosa
Oylem Goylem dove il mondo č scemo
servizio di Athos Tromboni FREE

20221126_Fe_00_OylemGoylem_MoniOvadiaFERRARA – «Dico un sacco di fregnacce sugli ebrei e sull’ebraismo. Non sono né un maestro, né un dotto, anche se qualcuno tenta di farmici passare… io sono solo un saltimbanco, e tale voglio restare.»
La frase si trova nel capitolo introduttivo del primo libro stampato (o forse il secondo libro)
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Otello nel blu di Ciabatti
servizio di Rossana Poletti FREE

20221106_Ts_00_Otello_GiulioCiabatti_phFabioParenzanTRIESTE - Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”. «Non è un dramma della gelosia...» aveva affermato il regista Giulio Ciabatti alla conferenza di presentazione dell’Otello, andato in scena al Teatro Verdi di Trieste: «... la gelosia è solo l’apparenza, ma la scrittura musicale ci porta lontano, in un luogo in cui non c’è giustizia sociale e neanche
...prosegui la lettura

Dischi in Redazione
Alfredo d'Ambrosio revival tra Italia a Francia
FREE

20221031_Dischi_00_OperaOmniaDiAlfredoDAmbrosio_Copertina.JPGÈ uscito per Brilliant Classics (ed era stato interamente anticipato su YouTube), il cofanetto di 3 compact-disc che il Gran Duo Italiano composto da Mauro Tortorelli al violino e Angela Meluso al pianoforte hanno inciso tra il 2021 e il 2022. L'incisione discografica si avvale delle pagine riscoperte e rivitalizzate grazie all’opera di raccolta e
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Alcina delle meraviglie
servizio di Giuliano Danieli FREE

20221027_Fi_00_Alcina_CeciliaBartoliFIRENZE – L’Alcina andata in scena a Firenze nel Teatro del Maggio Musicale Fiorentino – ripresa dell’allestimento concepito nel 2019 per il Festival di Salisburgo, opportunamente adattato agli spazi della Sala Zubin Mehta – è uno di quei rari spettacoli destinati a rimanere indelebilmente vivi nella memoria di chi ha avuto la fortuna di assistervi.
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
La forza del destino un successo
servizio di Nicola Barsanti FREE

20221017_Pr_00_LaForzaDelDestino_GregoryKundePARMA - Nella meravigliosa cornice del Teatro Regio di Parma, l’ultima rappresentazione di La forza del destino di Giuseppe Verdi, (opera inaugurale del Festival Verdi 2022) si rivela un successo. La regia minimalista ed essenziale di Yannis Kokkos risulta ben armonizzata al libretto e pronta a suggerire, là dove necessario, scene evocative di
...prosegui la lettura

Ballo and Bello
L'albero e i simboli della Carlson
servizio di Athos Tromboni FREE

20221015_Fe_00_TheTree-CarolynCarlsonFERRARA - Nella sua opera letteraria della maturità, il filosofo-poeta francese Gaston Bachelard sublima un suo credo con questa frase: «La nostra appartenenza al mondo delle immagini è più forte, più costitutiva del nostro essere che non l'appartenenza al mondo delle idee.»
È un invito all'uomo e alla donna di lasciarsi andar
...prosegui la lettura

Eventi
Superstagione per opera e balletto
servizio di Athos Tromboni FREE

20221011_Fe_00_StagioneLiricaEBalletto_CarloBergamascoFERRARA - Il vicepresidente della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, avvocato Carlo Bergamasco, ha detto, riferendosi al calendario della lirica e del balletto 2022/2023: «Si tratta di una stagione senza precedenti per varietà e ricchezza di titoli» commentando i dieci titoli di lirica (o meglio: di teatro musicale, perché non c'è soltanto l'opera
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Il Trovatore baritono meglio del tenore
servizio di Nicola Barsanti FREE

20221007_Fi_00_Trovatore_MariaJoseSiri_phMicheleMonastaFIRENZE - Lo spettacolo inaugurale del festival d’autunno del maggio Musicale Fiorentino, dedicato a Giuseppe Verdi, vede protagonista Il Trovatore: una delle tre opere cardine della cosiddetta trilogia romantica (o popolare). Come suggerisce Alberto Mattioli, quella proposta dal Maggio potrebbe altresì essere definita una trilogia spagnola
...prosegui la lettura

Classica
Orchestra Mozart la residenza ferrarese va
servizio di Athos Tromboni FREE

20220929_Fe_00_OrchestraMozart-SinfoniaEroica_DanieleGatti_phMarcoBorggreveFERRARA - È decollata con una calorosa accoglienza di pubblico "l'avventura" della triennale residenza ferrarese dell'Orchestra Mozart istituita dall'Accademia Filarmonica di Bologna e fondata da Claudio Abbado: ieri sera infatti la formazione bolognese, prima nella sua versione per soli archi e poi con organico al completo, ha catturato i favori
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
Risultati del 99° Arena di Verona Festival
servizio di Athos Tromboni FREE

20220923_Vr_00_ArenaVeronaOperaFestival2022-Risultati_DamianoTommasiVERONA - I risultati del 99° Arena di Verona Opera Festival 2022 sono stati comunicati ieri con illustrazione di dati e cifre che hanno testimoniato il successo della stagione estiva nell'anfiteatro romano della città scaligera. Ecco i dati salienti: 46 serate dentro un'Arena ritornata, dopo la pausa Covid, alla disponibilità della piena capienza; 342.187
...prosegui la lettura

Jazz Pop Rock Etno
Ferrara in jazz d'autunno
servizio di Athos Tromboni FREE

20220919_Fe_00_JazzClub_HermonMehariFERRARA - il 30 settembre si apre la nuova stagione artistica del Jazz Club Ferrara al Torrione San Giovanni di Corso Porta Mare 112; la programmazione prevede attività fino alla fine di aprile 2023, ma oggi in conferenza stampa sono state rese pubbliche le serate dei primi due mesi, ottobre e novembre 2022. Tutto lo staff del
...prosegui la lettura

Eventi
La tragédie de Carmen in Umbria
redatto da Athos Tromboni FREE

20220919_Spoleto_00_StagioneLiricaRegionale2022-Carmen_CarloPalleschiSPOLETO - La nuova produzione della Tragédie de Carmen – andata in scena in anteprima nel mese di agosto 2022 a Spoleto – sarà nuovamente allestita, in occasione della Stagione Lirica Regionale 2022 dell'Umbria. Questi gli appuntamenti: Auditorium San Domenico di Foligno (mercoledì 21 settembre, ore 20.30); Teatro degli Illuminati di Città
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
EuropAuditorium stagione 2022/2023
servizio di Edoardo Farina FREE

20220915_Bo_00_StagioneTeatroEuropAuditorium2022-2023_FilippoVernassaBOLOGNA - Consueta conferenza stampa al Teatro EuropaAuditorium, ove martedì 13 settembre 2022 alla presenza di Giorgia Boldrini – Direttrice Settore Cultura e Creatività del Comune di Bologna, Donato Loria – CEO Bologna Congressi, Filippo Vernassa – Direttore artistico dello stesso Teatro, Giacomo Golfieri – Amministratore unico Fonoprint
...prosegui la lettura

Eventi
Torna Ferrara Musica al Ridotto
servizio di Athos Tromboni FREE

20220914_Fe_00_FerraraMusica-CartelloneConcertiRidotto_EnzoRestagnoFERRARA - L'assessore alla Cultura Marco Gulinelli, con il musicologo Enzo Restagno e il maestro Dario Favretti di Ferrara Musica hanno presentato la nuova stagione cameristica nel Ridotto del Teatro Comunale "Claudio Abbado" che si svolgerà nel prossimo autunno-inverno: domenica 25 settembre 2022 prenderà il via la seconda
...prosegui la lettura

Dvd in Redazione
Lucilla & Zsuzsana ottimo duo
FREE

20220831_Dvd_00_AlfredoDAmbrosioAlfredo d'Ambrosio (1871-1914)
"Dedicato a..."
Lucilla Rose Mariotti violino
Zsuzsana Homor  pianoforte
Produzione The Achor Pictures
Registrato nel dicembre 2021 nella reggia ungherese di Godöllö, già dimora di Sissi-Elisabetta consorte di Francesco Giuseppe
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310