Archivio giornale www.gliamicidellamusica.net

L'ultima opera della triade donizettiana affidata alla regia di Alfonso Antoniozzi approdata a Genova

Questa Bolena continua a non convincere

servizio di Simone Tomei

Pubblicato il 21 Febbraio 2022

20220221_Ge_00_AnnaBolena_AngelaMeadeGENOVA - Al Teatro Carlo Felice dopo diversi anni dalla sua genesi in collaborazione con il Teatro Regio di Parma, è andata in scena l’ Anna Bolena di Gaetano Donizetti, opera che fa parte di un progetto nato nel 2016 - che ha visto la produzione delle tre regine donizettiane - a firma registica di Alfonso Antoniozzi, scene e videodesign di Monica Manganelli, costumi di Gianluca Falaschi, coreografie di Luisa Baldinetti e luci di Luciano Novelli.
Uno spettacolo che già ebbi modo di seguire in terra parmense nel 2017, di cui potete leggere qui e del quale oggi confermo l’opinione di un allestimento che non è riuscito a convincermi affatto… anzi.
Il restyling - voluto o imposto non so - per l’occasione genovese non ha sortito gli effetti sperati ed è il caso di dire che “la toppa è  risultata peggio del buco”.
La regia, già piuttosto latente allora, si è ridotta ad una sorta di passerella su e giù dalla pedana posta al centro del palco che assieme ai bellissimi, ma inadatti costumi, hanno reso impersonale e asettica tutta la drammaturgia. Proprio i costumi sembravano voler più esaltare l’ego dello “stilista” che non la funzionalità per l’opera. Una Seymur in stile diva anni ’40 del Novecento che somigliava più ad una Rita Hayworth che non ad una donna inglese del tempo; un Re dapprima in vestaglia viola e poi con soprabito di stile Attila condottiero degli Unni; per non parlare della protagonista incartata in un fastoso vestito che stonava completamente dal consesso. Anche le proiezioni sullo sfondo, seppur modificate da quello che io ricordo, davano la sensazione di improvvisazione e puro casuale riempimento.
Inutili e disturbanti le coreografie affidate a ballerine velate di nero che parevano più fare una danza sabbatica che non un accompagnamento alla sinfonia; e soprattutto quasi completamente assenti le interazioni tra i personaggi. In sintesi una somma di inutile e superfluo dove tutti gli accenni di movimenti scenici non hanno che sortito l’effetto di assomigliare niente più che un gran défilé di moda.

20220221_Ge_01_AnnaBolena_facebook

20220221_Ge_02_AnnaBolena_AngelaMeadeJohnOsborn 20220221_Ge_03_AnnaBolena_AngelaMeadeNicolaUlivieri
20220221_Ge_04_AnnaBolena_MarinaComparato 20220221_Ge_05_AnnaBolena_NicolaUlivieriSoniaGanassi

La domanda sorge dunque spontanea: “... non era meglio eseguire l’opera in semplice forma di concerto?”...
Sul versante musicale le “note” sono decisamente migliori ed un cast di prim’ordine è riuscito ad obliare la farraginosa  e annoiante visione.

Recita del 19 febbraio 2022 (cast alternativo)
Nel ruolo eponimo il soprano Angela Meade, dopo aver cantato anche la sera prima, affronta nuovamente il cimento con grande bravura; sa infondere soavità e drammaticità agli spasimi amorosi della tormentata regina ed il suo canto gode del pregio di un legato soave, di lunghi fiati e di un perfetto servizio alla parola scenica senza mai cedere in intonazione e precisione ritmica. Ogni frase scolpisce l’animo funestato con grande sentimento e perfetta padronanza dello stile belcantista.
L’Enrico VIII di Alessio Cacciamani è vocalmente nerboruto grazie ad un timbro saldo e perentorio e trasforma le sue invettive in lame taglienti, seppur sempre ben curate nelle dinamiche e nel fraseggio. La voce corre nelle agilità e non fatica nelle impervie salite che spesso il compositore impone.
Raffaella Lupinacci chiamata in sostituzione pochi giorni prima del debutto è una superlativa Giovanna Seymour. Sono passati oltre due anni dall’ultima volta che ho avuto modo di ascoltarla dal vivo e se già prima la consideravo una grandissima interprete, adesso, oltre a confermare le mie impressioni, sento il dovere di impreziosirle ancor più. La voce già bella di suo è imperlata di grandissimo sentimento interpretativo traducendo in emozioni e sentimenti ogni frase; gli strazi del pentimento e del rimorso sembrano provenire dai meandri più reconditi dell’anima e l’appeal scenico completa un quadro di rara bellezza. La vocalità omogenea in tutti i registri vocali rende ancor più piacevole l’ascolto delle grandi melodie regalate dal compositore bergamasco.

20220221_Ge_06_AnnaBolena_scena

Meraviglioso senza se e senza ma il tenore Antonino Siragusa nei panni di Lord Riccardo Percy anch’egli subentrato in corsa per sostituzione di altro collega; la voce è salda e fresca, gli acuti e sovracuti appaiono nitidi e cristallini e gli accenti sanno infondere quel carattere ribelle e battagliero di chi crede nei propri sentimenti. Le sue due grandi arie intrecciano “verbo” e “note” con fraseggio paradisiaco e intonazione perfetta.
Ottimo anche lo Smeton di Sofia Koberidze come pure Roberto Maietta nei panni di Lord Rochefort e Manuel Pierattelli in quelli di Sir Hervey.
Precisa e puntuale anche la prova del Coro - seppur declinato a sfilare avanti e indietro e su e giù alla stregua di meri indossatori - diretto e preparato dal M° Francesco Aliberti.
Un quadro da ammirare che viene incorniciato in maniera preziosa dalla mano direttoriale del M° Sesto Quatrini. Tutti i sensi sono appagati dalla musica proveniente dalla buca; musica che ha saputo essere “primadonna” ed umile serva del palcoscenico; mani, occhi, sguardi, accenti, sembrano proprio essere rivolti a cercare l’unità di intenti con i cantanti che non si sentono mai orfani di un comodo cuscino su cui far atterrare le proprie note. Il piglio è deciso e le dinamiche sanno sempre ben planare dove la musica chiede e conduce. La sinfonia è un tripudio di fierezza e la cura del suono da parte dei professori d’orchestra coadiuva appieno le intenzioni del concertatore.
Pubblico numeroso ed in visibilio per tutti durante l’esecuzione e ai saluti finali.

Recita del 20 febbraio 2022 (primo cast)
Una tripletta per il soprano Angela Meade nel title role che si conferma anche in questo pomeriggio domenicale una strepitosa interprete con una nota di cronaca per una caduta in scena durante il terzetto del secondo atto dovuto ad un cedimento strutturale della scenografia. Episodio che ha creato una certa apprensione in teatro, poi risoltosi senza danno per il soprano.
Nicola Ulivieri è un perentorio Enrico VIII con voce tonante e salda che ha ben calibrato ogni suono con un'emissione sontuosa e sempre a fuoco.
Note meno piacevoli per il mezzosoprano Sonia Ganassi bei panni di Giovanna di Seymour che ha dimostrato non poche difficoltà di intonazione e di tenuta del fiato; spesso il canto era stentoreo e quasi forzato nella zona più acuta per poi perdersi in un'eccessiva emissione di petto in quella più grave, sì da perdere eleganza ed omogeneità.
John Osborn (Lord Riccardo Percy) gioca d'astuzia e ne esce vincitore; non ha “rischiato” negli acuti e sovracuti a piena voce, preferendo un approccio più morbido con elegante falsettone accompagnato da un suadente fraseggio ed intonazione ineccepibili.
Di pregio anche lo Smeton di Marina Comparato che sa ben destreggiarsi nella parte con eccellente musicalità e ottima ars scenica.
Anche in questo pomeriggio non è mancato un numeroso e caloroso pubblico che ha tributato consensi favorevoli per tutti.

20220221_Ge_07_AnnaBolena_ApplausiFinali

Crediti fotografici: Ufficio stampa del Teatro Carlo Felice di Genova
Nella miniatura in alto: Angela Meade grande interprete di Anna Bolena
Sotto: foto panoramica sull'allestimento
Al centro in sequenza: Angela Meade con John Osborn (Lord Riccardo Percy); ancora la Meade con Nicola Ulivieri (Enrico VIII); Marina Comparato (Smeton); Sonia Ganassi (Giovanna di Seymour) con Nicola Ulivieri
Sotto: Marina Comparato e Sonia Ganassi con figuranti e coro
In fondo: tutto il cast durante i saluti finali






< Torna indietro

Dal Nord-Ovest Dal Nord-Est Dal Centro-Nord Dal Centro e Sud Dalle Isole Dall' Estero


Parliamone
Pipistrello bello ma non tutto fila
intervento di Rossana Poletti FREE

20220715_Ts_00_IlPipistrello_NikolasNageleTRIESTE - Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”. L’operetta è genere brillante ma impervio. Richiede grandi doti canore, perché i compositori che vi ci sono cimentati non risparmiano salite verticali a soprani e tenori e altrettante discese. Per riuscire esige dagli artisti qualcosa di più, il sapere stare in scena, con molto brio e con una recitazione piuttosto eccellente, in molti ruoli anche recitazione comica, e saper far ridere è sempre difficile. L’operetta, che è indubbiamente tanta musica con alcune arie straordinarie e Il Pipistrello scritto da Johann Strauss jr.né è uno dei massimi esempi, in Italia è considerata dal FUS (Fondo unico per lo spettacolo) alla stregua di commedia, musicale ma pur sempre commedia, e non viene riconosciuta nei programmi dei teatri lirici, che pur hanno orchestre, coro e balletto,
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Opera dal Nord-Est
Le quattro colonne dell'anfiteatro
servizio di Nicola Barsanti FREE

20220809_Vr_00_Carmen_MarcoArmiliato_EnneviFotoVERONA, Arena - Diamo qui conto con un unico e ampio servizio delle recite di Carmen, La traviata, Nabucco e Aida nell'anfiteatro veronese per il Festival estivo 2022.

Carmen (21 luglio 2022)
Dopo la grande inaugurazione del 99° Arena Opera Festival
...prosegui la lettura

Personaggi
Alessandra Volpe si confida
intervista di Ramn Jacques FREE

20220730_00_Personaggi_AlessandraVolpeCon una lunga e interessante carriera che l'ha portata a calcare importanti palcoscenici di vari paesi europei come Italia, Spagna, Germania, Svizzera, Norvegia, Inghilterra, Portogallo eccetera, e in Nord America negli Stati Uniti, Canada o Messico, in ruoli diversi nel belcanto, nei ruoli verdiani e rossiniani, solista in varie opere orchestrali, e soprattuttocon la Carmen di Bizet
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Sud
Tappe dell'opera: l'Ottocento e il Novecento
servizio di Giuliano Danieli FREE

MARTINA FRANCA (TA) - Facciamo seguito alle precedenti recensioni già publicate su questa testata giornalistica on-line (per leggere il servizio premere qui), pubblicando la seconda parte delle nostre cronache musicali dal Festival della Valle d'Itria di Martina Franca.

20220731_ValleDItria_00_MicheleSpotti_phMarcoBorrelliVincenzo Bellini
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Sud
Tappe dell'opera: il Barocco e il Settecento
servizio di Giuliano Danieli FREE

20220729_ValleDItria_00_EkaterinaProtsenko_phClarissaLapollaMARTINA FRANCA (TA), 21-27 luglio 2022 – Per la prima edizione del Festival della Valle d’Itria sotto la sua egida, il direttore artistico Sebastian F. Schwarz ha selezionato cinque titoli rari o inediti in grado di rappresentare alcune delle tappe fondamentali della storia dell’opera, dal Seicento ai giorni nostri. Questa scelta asseconda con giusto rispetto le logiche decennali di una rassegna
...prosegui la lettura

Personaggi
Anja Harteros compie cinquant'anni
servizio di Fabiana Crepaldi FREE

20220723_Personaggi_00_AnjaHarterosQuesto 23 luglio 2022, Anja Harteros, uno dei più grandi soprani dell'inizio di questo secolo, compie cinquant'anni. L'appuntamento è scandito dal silenzio della diva, sempre discreta nella sua vita personale, ma sempre sfolgorante sul palco. Figlia di padre greco e madre tedesca, Anja Harteros è nata a Bergneustadt, in Germania, nella regione di Colonia. La sua
...prosegui la lettura

Nuove Musiche
Concerto Grosso per Luis Bacalov
servizio di Athos Tromboni FREE

20220716_FE_00_ConcertoGrossoPerLuisBacalov_RosannaPavariniFERRARA - Un celebre compositore di canzoni e musica da film e due donne protagoniste del revival che lo riguarda: questo il sunto dello spettacolo musicale Concerto Grosso per Luis Bacalov che il Teatro Comunale “Claudio Abbado” ha prodotto coinvolgendo l’Orchestra Città di Ferrara (primo violino concertante e direttore Antonio Aiello) e il gruppo un po’ pop, un po’ rock
...prosegui la lettura

Eventi
Lirica danza concerti Venezia riparte
redatto da Giuliano Danieli FREE

20220714_Ve_00_StagioneLiricaESinfonica2022-2023_FortunatoOrtombinaVENEZIA - La Stagione Lirica e Balletto e la Stagione Sinfonica 2022-2023 del Teatro La Fenice sono state presentate mercoledì 13 luglio 2022 dal sovrintendente e direttore artistico Fortunato Ortombina e dal direttore generale Andrea Erri. Così il sovrintendente Ortombina: «Quattordici titoli d’opera, due di balletto e diciotto appuntamenti sinfonici
...prosegui la lettura

Operetta and Musical
Qualcosa di marcio Shakespeare!
servizio di Athos Tromboni FREE

20220710_Fe_00_QualcosaDiMarcio_RiccardoRossiniFERRARA – Trionfo di pubblico nel Teatro Comunale “Claudio Abbado” per il musical Qualcosa di Marcio (Something Rotten), libretto di Karey Kirkpatrick e John O’Farrell, musica di Wayne Kirkpatrick, in scena per la prima europea proprio sul palcoscenico di Ferrara con tre rappresentazioni: la sera di sabato 9 luglio 2022 e due repliche oggi, domenica 10 luglio (ore 16 e 21).
...prosegui la lettura

Prosa
Destinatario sconosciuto ossia la rivalsa
servizio di Athos Tromboni FREE

20220707_Fe_00_FerraraOff-MariaPaiatoFERRARA - Quattro modi per scrivere lettere. Quattro appuntamenti nel cortile e nel parco della Biblioteca Ariostea di via Scienze 17. Si tratta di una rassegna teatrale ideata da Ferrara Off, con testi scelti da Giulio Costa, Monica Pavani e Margherita Mauro. In pratica è un modo (riuscito) di fare teatro affidandosi solamente a dialoghi epistolari.
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Don Giovanni domatore tra le fiere
servizio di Athos Tromboni FREE

20220704_Fe_00_DonGiovanni_AdrianSchvarzsteinFERRARA - Il Don Giovanni di Mozart ha debuttato al Teatro Comunale "Claudio Abbado" venerdì 1 luglio, 2022 con replica domenica 3 luglio. Entrambe le rappresentazioni hanno visto il teatro gremito fino al tutto esaurito. Il progetto partiva da lontano: affidare al maestro Leone Magiera il compito di selezionare e preparare giovani cantanti per
...prosegui la lettura

Eventi
La Filarmonica di Suvereto ha due secoli
FREE

20220704_Suvereto_00_LaFilarmonicaDiSuveretoHaDueSecoli_PeppeServilloSUVERETO (LI) - Si inaugurano sabato 9 luglio 2022 alle 21.30 nel giardino della Rocca Aldobrandesca le celebrazioni per il Bicentenario della Società Filarmonica di Suvereto, a cura dell’Ente Musicale e Culturale Filarmonica “G. Puccini”, che ne raccoglie la storia e l’identità. È, infatti, proprio dal 1823 che la Società Filarmonica lavora
...prosegui la lettura

Jazz Pop Rock Etno
Omaggio a Franco Battiato
servizio di Attilia Tartagni FREE

20220704_Ra_00_OmaggioAFrancoBattiato_NicolaCisterninoRAVENNA - Al Pala De Andrè il 2 luglio 2022 si è compiuto un riuscito “Omaggio a Franco Battiato” con l’evocazione di una delle sue tante anime spese nella Musica, quella più intima e profonda dell’artista siciliano nato nel 1945 e scomparso nel 2021. Come ha dichiarato fra una canzone e l’altra il poliedrico Simone Cristicchi che se ne ritiene
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Notte rosa in Certosa
servizio di Athos Tromboni FREE

20220703_Fe_00_NotteRosaInCertosa_Smith_phMarcoCaselliNirmalFERRARA - Quando si parla di Piazza San Pietro a Roma e del colonnato del Bernini si dice che quel semicerchio architettonico significhi un grande abbraccio. Anche la Certosa di Ferrara, col suo austero tempio di San Cristoforo e lo sviluppo laterale a semicerchio delle ali, può essere inteso come un grande abbraccio. In più (diciamo in più, non
...prosegui la lettura

Eventi
Prosegue con successo il Varignana Festival
FREE

20220701_00_VarignanaMusicFestival_AlexanderRomanovskyVARIGNANA (BO) - Si sono conclusi tra gli applausi dei numerosi spettatori i primi due appuntamenti dell'VIII edizione del Varignana Music Festival, andati in scena presso la Terrazza Belvedere e l'Anfiteatro sul Lago di Palazzo di Varignana il 29 e 30 giugno 2022. Protagonisti del tradizionale Grand Opening l'Orchestra e il Coro del
...prosegui la lettura

Classica
Ivn Fischer bacchetta che incanta
servizio di Attilia Tartagni FREE

20220630_Ra_00_BudapestFestivalOrchestra-IvanFischer_phZani-CasadioRAVENNA -La Budapest Festival Orchestra con il concerto del 28 giugno al Pala De André ha confermato, se mai ve ne fosse bisogno, l’importanza della presenza delle grandi orchestre nella manifestazione ravennate, dando vita a un concerto di qualità e gradevolezza incentrato su due classici: la Terza Sinfonia di Johannes Brahms e la
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Peter Grimes sbarca in laguna
servizio di Giuliano Danieli FREE

20220627_Ve_00_PeterGrimes_JuraiValcuhaVENEZIA - La Fenice è stata certamente fra le istituzioni europee più ricettive nei confronti della produzione di Benjamin Britten. Qui nel 1954 è stata data la prima assoluta di The Turn of the Screw, riproposto nei decenni seguenti per ben 4 volte; e nel settembre 1973 ancora la Fenice di Venezia ha ospitato la prima “continentale” di Death
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
In principio era Le Willis
servizio di Simone Tomei FREE

20220621_Lu_00_LeWillis_SeleneZanetti_phImaginariumCreativeStudio.jpegLUCCA - Il genio compositivo giovanile di Giacomo Puccini si cimentava nel concorso Sonzogno con un libretto di Fernando Fontana dal sottotitolo “Le Willis - leggenda in un atto e due parti”. Il componimento teatrale del venticinquenne compositore lucchese non fu ritenuto all’altezza di figurare tra i cinque lavori degni di menzione; ebbero
...prosegui la lettura

Nuove Musiche
Let's Prog che spettacolo!
servizio di Attilia Tartagni FREE

20220621_Ra_00_LetSProg_GiovanniSollima_phMarcoBorrelliRAVENNA - Non l’avevamo dimenticata, l’invasione della città nel Ravenna Festival 2016 a opera di una schiera di violoncellisti ossessionati dal proprio strumento con cui coinvolgere e trascinare il pubblico donando emozioni e creando nuove sensibilità. A volte ritornano e chissà se sono ancora gli stessi di sei anni fa. Di certo non sono cambiati
...prosegui la lettura

Soci Uncalm
Saccon e Gnot un gioiello di esecuzione
servizio di Gianluca La Villa FREE

20220619_Lucca_00_SacconGenotLUCCA - Chiesa dei Servi, 18 giugno 2022. Raramente abbiamo partecipato e assistito a un concerto per violino e pianoforte con un programma così fascinoso, coinvolgente, stimolante il duo degli artisti a realizzare una naturale e viva comunicazione al pubblico della loro arte.
È successo con il violinista Christian Joseph Saccon e il
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Carmen torna accolta dal tripudio
servizio di Athos Tromboni FREE

20220618_Vr_00_Carmen_ClementineMargaine_EnneviFotoVERONA – Doveva essere kolossal per celebrare il regista Franco Zeffirelli, e kolossal lo è stata questa Carmen inaugurale dell’Arena Festival 2022 perché al di là degli esiti ricercati da puristi e “intenditori”, o da filologi e “integralisti”, per la Fondazione veronese ciò che più conta (attenzione: diciamo ciò che più conta, non ciò che solo conta)
...prosegui la lettura

Ballo and Bello
Interno Verde e Interno con Traviata
servizio di Athos Tromboni FREE

20220614_Fe_00_PresentazioneDanza2022_CarolynCarlsonFERRARA - Presentato oggi il Festival di Danza Contemporanea 2022 del Teatro Comunale "Claudio Abbado" che prosegue anche per la prossima stagione nel solco delle novità e delle riconferme: negli anni questo Festival ferrarese è divenuto un punto di riferimento per tutto il panorana di danza italiano ed europeo, essendosi distinto proprio per
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Pagliacci e Al Mulino dittico interessante
servizio di Rossana Poletti FREE

20220600_Ts_00_Pagliacci_AmadiLagha_phFabioParenzanTRIESTE - Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”. Un dittico interessante quello proposto dal Teatro Verdi di Trieste, ultima rappresentazione della stagione, con i Pagliacci di Ruggiero Leoncavallo e Al mulino di Ottorino Respighi, quest’ultima un’incompiuta del maestro, che completata si presenta quindi in prima esecuzione mondiale.
...prosegui la lettura

Eventi
Luglio a teatro 2022
servizio di Athos Tromboni FREE

20220607_Fe_00_LuglioATeatro2022_LeoneMagieraFERRARA - Finite le stagioni tradizionali di lirica, prosa, concertistica, danza, il Teatro Comunale Claudio Abbado non si ferma neanche a luglio; un po' per dare continuità a una stagione ricca di serate e novità, un po' per sperimentare anche il nuovo impianto di climatizzazione che l'amministrazione comunale, su insistenza del Teatro
...prosegui la lettura

Prosa
A teatro vive il sogno illuminista
servizio di Athos Tromboni FREE

20220531_Fe_00_PresentazioneProsa2022-2023_MichelePlacidoFERRARA - È stata presentata la stagione di prosa 2022-2023 del Teatro Comunale "Claudio Abbado": saranno 12 spettacoli in abbonamento che spaziano dai grandi classici, agli autori internazionali, alle nuove drammaturgie. A questi appuntamenti (in programma il venerdì e il sabato alle 20,30 e di domenica alle ore 16), si aggiungono anche i
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Omaggio ad Anna Lolli
servizio di Attilia Tartagni FREE

20220531_Bagnara_00_OmaggioAdAnnaLolliBAGNARA DI ROMAGNA (RA) - È stato un vero piacere domenica 29 maggio 2022 alle 17,30 ritrovarsi come prima della pandemia nell’Auditorium di Bagnara di Romagna,  noi abituali frequentatori del decentrato tempio della lirica e un bel numero di giovani, per il primo omaggio ufficialmente dedicato alla bagnarese Anna Lolli (10 settembre
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
Le immagini parlanti di Costantini
servizio di Attilia Tartagni FREE

20220531_Ra_00_Bruchure_GianlucaCostantiniRAVENNA - Da almeno due anni Ravenna Manifestazioni si augurava “il ritorno alla normalità”. E la normalità è tornata con la consuetudine della presentazione in presenza del 23 maggio 2022 della brochure in formato tascabile del calendario della XXXIII edizione del Ravenna Festival, impreziosita dalle immagini parlanti di Gianluca Costantini.
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310