Pubblicato il 29 Gennaio 2024
Il Gruppo dei 10 presenta 9 appuntamenti musicali a partire da Venerdė 2 febbraio 2024
Jazz e altro allo Spirito redatto da Athos Tromboni

20240129_Fe_00_IlGruppoDei10_TutteLeDirezioni_FrancoFasano.JPGFERRARA - Varato il calendario dei concerti "Tutte le Direzioni in Winter&Springtime 2024", organizzata da Il Gruppo dei 10 con qualche novità e collaborazione in più rispetto ai precedenti. La location è (quasi sempre) la stessa: il ristorante lo Spirito di Vigarano Mainarda (Ferrara), nell’intimo tepore delle sue suggestive sale, immerso nella natura e nel verde. suggestivo anche d'inverno. La rassegna è stata presentata alla stampa oggi, dal presidente Massimo Cavalleretti, dal diretore artistico Alessandro Mistri, dal presidente del Jazz Club Ferrara Federico D'Anneo e da altri ospiti e organizzatori della ressegna.

Venerdì 2 febbraio 2024 sarà il primo dei nove incontri in cartellone: si comincia con Sanremo Spin-Off, concerto di Franco Fasano & Max Tagliata, con Franco Fasano alla voce e al piano e Max Tagliata alla voce, fisarmonica e piano. Il duo accompagnerà gli spettatori in un vero e proprio viaggio nel meglio dei 73 anni del Festival della canzone italiana (in attesa dell’inizio del festival ligure, martedì 6 febbraio), proponendo una commistione divertente e ispirata tra sfumature jazzistiche e il grande cantautorato italiano. Protagonista della serata, sarà una selezione ponderata dei grandi successi che non hanno vinto a Sanremo e che tuttavia sono entrati nel cuore della gente. Anche il pubblico, proprio come al festival, giocherà la sua parte: al termine del concerto, infatti, la Giuria popolare, formata da tutti i presenti, voterà il miglior brano tra quelli suonati, proclamando, con il dovuto “Spirito”, la più bella canzone delle passate edizioni del festival.

Sabato 17 febbraio la rassegna si sposta in centro a Ferrara, alla Sala Estense, da poco restaurata e restituita alla fruizione pubblica. L’occasione è una serata di beneficenza, organizzata dall’Associazione per la Lotta alla Talassemia ‘Rino Vullo’ in collaborazione con il Gruppo dei 10.
Jimmy is here è il titolo del concerto dedicato a Jimmy Villotti, chitarrista e musicista bolognese scomparso lo scorso dicembre, famoso per la sua chitarra jazz che ha affascinato Paolo Conte e Capossela, ma anche per aver prestato il suo talento ad artisti come Lucio Dalla, Francesco Guccini e Gianni Morandi. A ricordarlo sarà la storica jazz band ferrarese Roaring Twenties Jazz Band (con cui Jimmy Villotti ha suonato per l’ultima volta proprio a Ferrara), alternandosi sul palco della Sala Estense con il Sandro Gibellini Organ Trio, formato da uno dei più grandi chitarristi italiani, Sandro Gibellini, da Andrea Candeloro (organo Hammond) e che vedrà eccezionalmente alla batteria, Ellade Bandini, a lungo con Jimmy Villotti nella più bella formazione di Paolo Conte. Il concerto inizia alle ore 21. L’ingresso è gratuito, con la possibilità di lasciare un’offerta libera che verrà devoluta all’Associazione Rino Vullo.

Sabato 24 febbraio si torna alla base, al ristorante lo Spirito di Vigarano Mainarda, e lì si rimane per altri cinque appuntamenti. Il primo di questi sarà proprio sabato 24 febbraio, con i LOU MARINI & The Italian Groovers. Enzo Zirilli alla batteria, Gianluca Di Ienno all’organo Hammond e Alessandro Chiappetta alla chitarra elettrica suoneranno insieme a Lou Marini, conosciuto anche come Blue Lue, sassofonista statunitense di origini italiane. Lou Marini è noto per essere stato il sassofonista di John Belushi e Dan Aykroyd, ovvero i Blues Brothers, ed è proprio sull’irriverente groove delle musiche dei Blues Brothers che verterà il concerto, insieme a forti pennellate soul e jazz. Ad anticipare l’evento musicale, ci sarà la presentazione del libro Moderno sarà lei (Signs Book 2023), di Gianluigi Paragone.
L’ex 5 Stelle e fondatore di Italexit parlerà al pubblico della genesi del suo “racconto di un mondo vero e non virtuale, genuino e non sintetico, artigiano e non artefatto; dove non sei controllato e spiato da microfoni, telecamere e sensori sempre accesi. Un mondo vero contro un mondo moderno”, come recita la sinossi del libro.

20240129_Fe_01_IlGruppoDei10_TutteLeDirezioni_facebook.JPG

Sabato 9 marzo il cartellone prosegue con il Gianni Cazzola Hammond Trio nel concerto The Great Swing Night. Al centro, ovviamente, la batteria di Gianni Cazzola, musicista che l’ambiente conosce come Mr. Swing. L’ottantacinquenne arriva a Vigarano Mainarda affiancato da due giovani talentuosi, Andrea Candeloro (organo Hammond) e Attilio Costantino (chitarra elettrica). L’ospite speciale della serata è Cesare Mecca, trombettista ventiseienne con un’esperienza già europea.

Domenica 24 marzo si festeggia l’arrivo della primavera, con un evento in matinée, sperando nel bel tempo: il ritrovo onfatti è fissato alle ore 12:00, sempre allo Spirito di Vigarano Mainarda, per pranzare e per arrivare all’ammazzacaffè con lo Champian Fulton Trio che suoneranno nel concerto Jazz for a Sunday Afternoon. Nata in Oklahoma, Champian Fulton è considerata una delle più dotate musiciste jazz della sua generazione. Cresciuta con la musica in casa (suo padre era amico di Clark Terry e di Major Holley), nominata “Pianista e Cantante del 2019” dalla rivista Hot House, Champian Fulton affascina il pubblico nelle migliori sale jazz di New York e nelle sale da concerto di tutto il mondo, esibendosi con royalty musicali quali Lou Donaldson, Frank Wess, Scott Hamilton, Buster Williams e Louis Hayes. Allo Spirito sarà accompagnata da Lorenzo Conte al basso e da Andrea Michelutti alla batteria.

Venerdì 5 aprile il Gruppo dei 10 accoglierà un evento che sa di rievocazione: Peccato Vinile Special Edition. Radio Ferrara Centrale is back! è il titolo della serata condotta dal direttore artistico del Gruppo dei 10, Alessandro Mistri, e dal grande batterista, Ellade Bandini, con lo scopo di ricordare l’iniziativa risalente al 1975 di Radio Ferrara Centrale, una delle prime radio libere italiane e per anni la prima, unica e importante radio della città estense, che vide tra i suoi collaboratori lo stesso Alessandro Mistri. Così, allo Spirito, a discapito di smartphone e auricolari, torneranno di moda i vinili, scelti dai conduttori per allietare il pubblico, che avrà l’occasione di assistere agli interventi dei conduttori di alcuni dei conduttori di allora di Radio Ferrara Centrale (RFC) Bob Gelli (direttore di RFC), Sergio Ambrosone (‘I Remember’), Alessandro Caravita (Soul Train), Lele Caveduri (Radio Happening), Marco Mangione (‘Rock On’) e Lele Osti (‘W Garibaldi’).

Sabato 27 aprile la rassegna presenta un concerto dal sapore internazionale: in Essentially Ellington. April 29th Duke Ellington 125th Birthday, si esibisce il gruppo MMQ, ensemble di artisti dinamico ed emozionante, con un importante repertorio rivisitato e basato sulla musica di due grandi compositori: Duke Ellington e Billy Strayhorn.
Marco Marzola al basso (ha suonato, fra i tanti, insieme a Flavio Boltro, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso e i grandi del jazz internazionale); Nico Menci al piano (Menci è uno dei più grandi pianisti italiani); e Alfonso Vitale alla batteria (nato nel 1991 a Messina, Vitale è appena tornato da un tour in Inghilterra e Francia, suonando nel quintetto di una leggenda del jazz come Eddie Gomez).
Il trio suonerà allo Spirito di vigarano Mainarda insieme al grande Tony Kofi (sax alto e soprano), musicista britannico, vincitore per due volte dei BBC Jazz Awards, principale premio jazz del Regno Unito.

Martedì 30 aprile registra la seconda e ultima uscita “fuori casa” della stagione: il Gruppo dei 10 va in trasferta al Torrione Jazz Club di Ferrara, per un evento organizzato dal Conservatorio "Girolamo Frescobaldi" di Ferrara, il Gruppo dei 10 e il Jazz Club Ferrara. In occasione della Giornata Internazionale del Jazz, le tre punte di diamante del jazz locale organizzano una serata incentrata sulla storia della musica americana nella sua epopea in terra estense: Ferrara e il jazz: ieri, oggi e domani è il titolo dell’evento, che permetterà ai presenti di assistere a una sfida amichevole a colpi di sax, clarinetti e percussioni tra la Roaring Twenties Jazz Band (con Andrea Boschetti alla chitarra elettrica come ospite), il Wilco Jazz Trio (Stefano Calzolari al piano, Paolo Ghetti al contrabbasso e Lele Barbieri alla batteria) e gli Zappa Sensations.
La serata comprenderà anche l’assegnazione della borsa di studio intitolata a Emanuele Rossi e si concluderà con una Jam Session che, per le forze in campo, si preannuncia già come memorabile. Il concerto si terrà al Torrione San Giovanni (Via Rampari di Belfiore, inizio di Corso Porta Mare) e avrà inizio alle 21:45.

20240129_Fe_02_IlGruppoDei10_TutteLeDirezioni_FotoRicordo.JPG

Venerdì 17 maggio il Gruppo dei 10 torna al ristorante lo Spirito di Vigarano Mainarda, chiudendo la stagione invernale-primaverile con una leggera variazione di tema, sempre sull’onda della musica e del divertimento: arriveranno Hugo Aisemberg (pianoforte) e, come special guest, la figlia Aloisa Aisemberg (voce). Nato da una famiglia ebrea di Odessa emigrata in Argentina per scappare dalle persecuzioni antisemite, Aisemberg è diventato un musicista, compositore e arrangiatore di fama mondiale. Particolarmente legato all’opera di Astor Piazzolla, a cui ha dedicato un’associazione culturale con sede a Ferrara, Aisemberg e la figlia proporranno il concerto Tanguitudine, per una serata dedicata al Nuevo Tango. L’evento sarà anche l’occasione per presentare Piazzolla secondo Aisemberg (ed. DNA 2018), libro che verrà commentato da Stefano Zenni, uno dei maggiori musicologi italiani, specializzato in jazz e in musiche afroamericane.
Tutti i concerti allo Spirito inizieranno alle ore 21.30 e saranno preceduti dalla cena, fatta eccezione per il concerto del 24 marzo che avrà inizio alle ore 15:00, dopo il pranzo. Appuntamento allo Spirito di via Rondona 11/d a Vigarano Mainarda (Ferrara). Per info e prenotazioni: 0532.436122.

Crediti fotografici: Ufficio stampa del Gruppo dei 10
Nella miniatura in alto: il pianista Franco Fasano che, con Max Tagliata, aprirà la rassegna invernale-primaverile del Gruppo dei 10
Sotto, in sequenza: i partecuipanti alla conferenza stampa





Pubblicato il 24 Gennaio 2024
Presentata la seconda parte della stagione musicale che avrā luogo nel Torrione San Giovanni
Jazz Club Ferrara 45 concerti redatto da Athos Tromboni

20240124_Fe_00_JazzClub_GennaioMaggio2024FERRARA - Dal 26 gennaio 2024, prende il via al Torrione San Giovanni la seconda parte della 25.ma stagione di Ferrara in Jazz. Grandi nomi del jazz internazionale e largo spazio ai giovani, per complessivi 45 concerti accompagnati da eventi culturali collaterali, realizzati con il contributo del Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Comune di Ferrara, Endas Emilia-Romagna ed il prezioso sostegno di numerosi partner privati.
Ogni singolo appuntamento sarà fruibile presso il Torrione San Giovanni (via Rampari di Belfiore n.167, angolo Corso Porta Mare n.1 Ferrara), bastione rinascimentale inscritto tra i beni UNESCO e location per il cinema di Emilia-Romagna Film Commission.
Il palinsesto è un autentico viaggio musicale intorno al mondo che spazia tra tradizione e attualità con l’intento di promuovere la conoscenza ed i valori che contraddistinguono un linguaggio musicale sempre più trasversale e in continua evoluzione. Le proposte d’ascolto sono distribuite su tre serate alla settimana - dal venerdì alla domenica - spesso arricchite da jam session in coda ai concerti.
Il pubblico potrà godere di 45 appuntamenti, molti dei quali fruibili anche sulla pagina Facebook del jazz club in modalità streaming, che coinvolgono oltre 200 artisti. Un calendario in cui si intrecciano i più apprezzati musicisti americani, europei ed italiani, i docenti e degli studenti del dipartimento jazz del Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara e i vincitori del concorso internazionale Seven Virtual Jazz Club. Un’ampia sezione sarà dedicata alla musica contemporanea, curata da Associazione Istantanea, progetto collettivo di cui fa parte anche la Tower Jazz Composers Orchestra, l’apprezzata orchestra residente del Jazz Club Ferrara co-diretta da Alfonso Santimone e Piero Bittolo Bon.
In cartellone, nella seconda parte della stagione, segnaliamo artisti di spicco come: Michael Formanek, Jeff Ballard, Sandy Patton, Ethan Iverson, Aaron Goldberg, Marc Copland, Bobby Watson, Joel Frahm, Mark Turner, Rachel Z, Omar Hakim, James Brandon Lewis, Tia Fuller, Gretchen Parlato, Lionel Loueke, Chris Speed, Toninho Horta e Miguel Zenon (i protagonisti del jazz americano); Thobias Mainhard, Tom Ollendroff, Alex Hitchcock, Benoit Dulbeq, Dejan Terzic, le band francesi EYM e Noclar Nosax (le proposte del jazz europeo); Gabriele Cohen, Ferdinando Romano, Francesco Ponticelli, Antonio Faraò, Cristiano Calcagnile, Alessandro Lanzoni, Massimo Faraò, Roberto Ottaviano, Maria Pia De Vito, Michele Polga, Francesco Bigoni, Lorenzo Simoni, Francesco Diodati (i maestri e le nuove leve del jazz italiano).
Un’edizione di queste proporzioni sarebbe impensabile senza una fitta rete di collaborazioni, in primis quella con la Fondazione JazzER, network regionale costituito dal Jazz Club Ferrara insieme a Bologna Jazz Festival e Crossroads – Jazz e altro in Emilia-Romagna.

20240124_Fe_01_JazzClub_FerdinandoRomano20240124_Fe_02_JazzClub_GabrieleCoen20240124_Fe_03_JazzClub_AaronGoldberg20240124_Fe_04_JazzClub_JeffBallard
20240124_Fe_05_JazzClub_FrancescoPonticelli20240124_Fe_06_JazzClub_JoelFrahm20240124_Fe_07_JazzClub_AntonioFarao20240124_Fe_08_JazzClub_SandyPatton
20240124_Fe_09_JazzClub_TiaFuller20240124_Fe_10_JazzClub_MichelePolga20240124_Fe_12_JazzClub_TobiasMeinhart20240124_Fe_11_JazzClub_ToninhoHorta

Allo scopo di valorizzare la cultura e il sociale, sarà allestita la mostra a cura di Vanni Masala Donna, Vita, Libertà, collettiva di quattro illustratrici e attiviste iraniane.
Sabato 27 gennaio, giornata della memoria, in collaborazione con il MEIS, è previsto il concerto Jewish Experience di Gabriele Cohen.
In occasione dell’International Jazz Day, sarà organizzata una lunga serata musicale, in collaborazione con il Conservatorio “G. Frescobaldi di Ferrara” e con il Gruppo dei 10, al termine della quale verrà assegnato il Premio Emanuele Rossi, consistente in una borsa di studio per i seminari internazionali di alta formazione di Siena Jazz, assegnata ad un giovane musicista che si è particolarmente distinto nell’ambito delle jam session programmate nel corso dell’anno.
Anche quest’anno alcuni concerti selezionati saranno fruibili all’interno della piattaforma digitale nipponica Oh Jazz!
Ecco il programma dettagliato:
INFO: www.jazzclubferrara.com - jazzclub@jazzclubferrara.com - Informazioni e prenotazione cena 331 4323840 (tutti i giorni dalle 12.00 alle 22.00)

20240124_Fe_13_JazzClub_MarkTurnerQuartet

PROGRAMMA GENNAIO – MAGGIO 2024

Venerdì 26 gennaio, ore 21.30
In collaborazione con Bologna Jazz Festival
Vernissage mostra “Donna, Vita, Libertà” curata da Vanni Masala: opere delle artiste iraniane Atieh Sohrabi, Hanieh Ghashghaei, Nazli Tahvili e Roshanak Rouzbehan

EYM Trio Meets Varijashree Venugopal -
Varijashree Venugopal, voce e flauto; Elie Dufour, pianoforte; Yann Phayphet, contrabbasso; Marc Michel, batteria

Sabato 27 gennaio, ore 21.15
Giornata della memoria - In collaborazione con MEIS
Gabriele Cohen Quartet - “Jewish Experience” - Gabriele Coen, sax soprano e clarinetto; Pietro Lussu, pianoforte; Marco Loddo, contrabbasso; Luca Caponi, batteria

Domenica 28 gennaio, ore 21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea
NUA3 - Koun Jeong, pianoforte e gayageum; Giulia Carriero, sassofoni; Andrea Fabris, percussioni ed elettronica

Venerdì 2 febbraio, ore 21.30
Ferdinando Romano Invisible Painters - Federico Calcagno, clarinetto e clarinetto basso; Valentin Gerhardus, pianoforte e sintetizzatori; Ferdinando Romano, contrabbasso, sintetizzatori e elettronica; Evita Polidoro, batteria

Sabato 3 febbraio, ore 21.15
Michael Formanek’s Give and Take - Michael Attias, sax alto; Alexander Hawkins, pianoforte; Michael Formanek, contrabbasso; Devin Gray, batteria

Domenica 4 febbraio , ore  21.00
(Serico-Tonale)a cura di Istantanea
Istantanea cLab - Gaspare De Vito, elettronica; BlackHole unLTD aka Alfonso Santimone, elettronica

Venerdì 9 febbraio, ore 21.30
Francesco Ponticelli Megapascal - Francesco Zanisi, pianoforte; Samuele Cyma, chitarra; Francesco Ponticelli, contrabbasso; Giovanni Iacovella, batteria

Sabato 10 febbraio, ore 21.15
Antonio Faraò Trio - Antonio Faraò, pianoforte; Carlo Bavetta, contrabbasso; Vladimir Kostadinovic, batteria

Domenica 11 febbraio, ore  21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea
Biagio Marino/Zeno De Rossi Duo - Biagio Marino, chitarra; Zeno De Rossi, batteria

Venerdì 16 febbraio, ore 21.30
Presentazione del Libro Fotografico di Michele Bordoni
Note in bianco e nero Vol.1

In collaborazione con 7 Virtual Jazz Club
Sandia - Dekel Epstein, sassofoni; Shauli Shoub, pianoforte; Jonathan Heruti, contrabbasso; Shany Dar, batteria

Sabato 17 febbraio, ore 21.15
Lanzoni-Evangelista-Ballard - Alessandro Lanzoni, pianoforte; Gabriele Evangelista, contrabbasso; Jeff Ballard, batteria

Domenica 18 febbraio, ore  21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea
La grazia dell’informe - Marta Raviglia, voce; Giulia Barba, sassofoni e clarinetto basso, elettronica

Venerdì 23 febbraio, ore 21.30
Cristiano Calcagnile Anokhi - Giorgio Pacorig, pianoforte; Gabriele Evangelista, contrabbasso; Cristiano Calcagnile, batteria

Sabato 24 febbraio , ore 21.15
Massimo Faraò Trio Meets Sandy Patton - Sandy Patton, voce; Massimo Faraò, pianoforte; Davide Palladin, chitarra; Nicola Barbon, contrabbasso

Domenica 25 febbraio, ore 21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea
Thunder Tiger - Giulio Stermieri, tastiere; Nicola Govoni, basso elettrico; Fausto Negrelli, batteria

Venerdì 1 marzo, ore 21.15
Toninho Horta Quartet - Toninho Horta, chitarra e voce; Pietro Tonolo, sax tenore, sax soprano e flauto; Alfredo Paixao, basso elettrico; Jorge Rossy, batteria

Sabato 2 marzo, ore 21.15
Ethan Iverson Trio - Ethan Iverson, pianoforte; Thomas Morgan, contrabbasso; Kush Abadey, batteria

Domenica 3 marzo, ore 21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea
I Cavalieri del Cornetto; Andrea Inghisciano, cornetto e flauto; David Brutti, cornetto e flauto; Simone Vebber, spinetta

Venerdì 8 marzo, ore 21.15
Alex Hitchcock Dream Band - Hermon Mehari, tromba; Alex Hitchcock, sax tenore; Lex Korten, pianoforte; Orlando Le Flemig, contrabbasso; JK Kim, batteria

Sabato 9 marzo, ore 21.15
Roberto Ottaviano Eternal Love People - Roberto Ottaviano, sax soprano; Marco Colonna, clarinetti; Alexander Hawkins, pianoforte; Giovanni Maier, contrabbasso; Zeno De Rossi, batteria
Domenica 10 marzo, ore 21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea
Testa No! - Francesco Guerri, violoncello; Andrea Grillini, batteria

Venerdì 15 marzo, ore 21.15
Aaron Goldberg Trio - Aaaron Goldberg, pianoforte; Matt Penman, contrabbasso; Joe Santoro, batteria

Sabato 16 marzo, ore 21.15
In collaborazione con Crossroads – Jazz e altro in Emilia-Romagna
Marc Copland Quartet Someday - Marc Copland, pianoforte; Robin Verheyen, sax tenore; Stéphan Kerecki, contrabbasso; Anthony Pinciotti, batteria

Domenica 17 marzo, ore 21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea
eKPYrotic - Mirco Ballabene, contrabbasso ed elettronica; Massimiliano Furia, percussioni e oggetti

Venerdì 22 marzo, ore 21.15
Bobby Watson New Quintet - Wallace Roney Jr., tromba; Bobby Watson, sax alto; Jordan Williams, pianoforte; Curtis Lundy, contrabbasso; Victor Jones, batteria

Sabato 23 marzo, ore 21.15
Miguel Zenon Quartet - Miguel Zenon, sax alto; Luis Perdomo, pianoforte; Hans Glawischnig, contrabbasso; Henry Cole, batteria

Domenica 24 marzo, ore 21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea - Gino Robair “Radical Divination”
An opera of augury through papermaking - Mario Mazzaro, contrabbasso e basso elettrico; Luigi Borgogno, elettronica e drum machine

Venerdì 29 marzo, ore 21.30
Tom Ollendorff Hopen House
Feat. Tim Garland - Tim Garland, sax tenore; Tom Ollendorff, chitarra; Conor Chaplin, contrabbasso; Marc Michel, batteria

Sabato 30 marzo, ore 21.30
In collaborazione con Crossroads – Jazz e altro in Emilia-Romagna
Maria Pia De Vito This Woman’s Work - Maria Pia De Vito, voce ed elettronica; Mirco Rubegni, tromba; Giacomo Ancillotto, chitarra ed elettronica; Matteo Bortone, basso ed elettronica; Evita Polidoro, batteria

Venerdì 5 aprile, ore 21.30
Joel Frahm Trio - Joel Frahm, sax tenore; Dan Loomis, contrabbasso; Ernesto Cervini, batteria

Sabato 6 aprile, ore 21.30
Mark Turner Quartet - Jason Palmer, tromba; Mark Turner, sax tenore; Joe Martin, contrabbasso; Jonathan Pinson, batteria

Domenica 7 aprile, ore 21.00
Weave4 - Francesco Bigoni, sax tenore e clarinetto; Francesco Diodati, chitarra; Benoit Delbecq, pianoforte; Steve Argüelles, batteria

Venerdì 12 aprile, ore 21.30
Rachel Z Trio feat. Omar Hakim & Johnathan Toscano - Rachel Z, pianoforte; Johnathan Toscano, contrabbasso; Omar Hakim, batteria

Sabato 13 aprile, ore 21.30
James Brandon Lewis - Code of Being - James Brandon Lewis, sax tenore; Aruan Ortiz, pianoforte; Brad Jones, contrabbasso; Chad Taylor, batteria

Domenica 14 aprile, ore 21.00
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea - Pietro Fabris solo, violino

Venerdì 19 aprile, ore 21.30
Tia Fuller Quartet
Tia Fuller, sax alto e voce; Roberto Tarenzi, pianoforte; Luca Fattorini, contrabbasso; Marco Valeri, batteria

Sabato 20 aprile, ore 21.30
Thobias Meinhart Quartet
Tobias Meinhart, sax tenore; Eden Ladin, pianoforte; Matt Penman, contrabbasso; Obed Calvaire, batteria

Domenica 21 aprile, ore 21.30
In collaborazione con 7 Virtual Jazz Club
Nosax Noclar - Julien Stella, clarinetti; Bastien Weeger, sassofoni

Venerdì 26 aprile, ore 21.30
Lorenzo Simoni Quartet
Lorenzo Simoni, sax alto; Guglielmo Santimone, pianoforte; Giulio Scianatico, contrabbasso; Simone Brilli, batteria

Sabato 27 aprile, ore 21.30
Gretchen Parlato & Lionel Loueke - Gretchen Parlato, voce; Lionel Loueke, chitarra

Domenica 28 aprile, ore 21.30
(Serico-Tonale) a cura di Istantanea Tower Jazz Composers Orchestra - Alfonso Santimone, direzione; Piero Bittolo Bon, direzione

Martedì 30 aprile, ore 21.30
Ferrara e il jazz: ieri, oggi, domani
International Jazz Day in collaborazione con Conservatorio “G. Frescobaldi”di Ferrara e Gruppo dei 10
Premio Emanuele Rossi
Roaring Twnties Jazz Band plus Guests
Leo Carboni, tromba; Bruno Fregna, clarinetto e sax soprano; Giacomo Scanavini, trombone; Andrea Zardi, pianoforte; Tiberio Bragaglia, banjo; Giordano Giordani,
basso acustico; Roberto Bergamini, batteria; Guests: Carlo Atti, sax tenore; Wilko Jazz Trio
Stefano Calzolari, pianoforte; Paolo Ghetti, contrabbasso; Lele Barbieri, batteria
Zappa Sensations
Kiana Marie Meier, Silvia Fiume, Stefano Asioli, voci; Marco Porcelluzzi, sax tenore; Leonardo Dalla Cort, tastiere; Davide La Rosa, chitarra; Stefano Malizia, basso elettrico; Riccardo Cascino, batteria; Roberto Manuzzi, arrangiamenti e direzione

Venerdì 3 maggio, ore 21.30
Michele Polga Quartet
Michele Polga, sax tenore; Alessandro Lanzoni, pianoforte; Gabriele Evangelista, contrabbasso; Bernardo Guerra, batteria

Sabato 4 maggio, ore 21.30
Dejan Terzic Axiom
Chris Speed, sax tenore e clarinetto; Bojan Z, pianoforte e fender rhodes; Matt Penman, contrabbasso; Dejan Terzic, batteria

Domenica 5 maggio,  ore 21.30
In collaborazione con il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara - Songs From The Unknow - a cura del Prof. Achille Succi - con la partecipazione degli allievi di
Conservatorio “G Frescobald” di Ferrara - Taller de Músics Escola Superior d’Estudis Musicals di Barcellona - Universidade Lusíada di Lisbona - Jāzepa Vītola Latvijas Mūzikas Akadēmija di Riga - The Karol Lipiński Academy of Music di Wrocław

Crediti fotografici: Ufficio stampa Jazz Club Ferrara
Al centro, in sequenza, alcuni fra i protagonisti della stagione jazzistica gennaio-maggio 2024: Ferdinando Romano, Gabriele Coen, Aaron Goldberg, Jeff Ballard, Francesco Ponticelli, Joel Frahm, Antonio Faraò, Sandy Patton, Tia Fuller, Michele Polga, Tobias Meinhart e Toninho Horta
Sotto: il Quartetto Turner con, da sinistra, Jonathan Pinson, Joe Martin, Mark Turner, Jason Palmer (ph Luciano Rossetti)





Pubblicato il 23 Settembre 2023
Parte il 29 settembre 2023 la ricca stagione autunnale del 'Gruppo dei 10' di Ferrara
Ares Tavolazzi riceve il premio Tutte le Direzioni redatto da Athos Tromboni

20230923_Fe_00_TutteLeDirezioni_AresTavolazziVIGARANO MAINARDA (FE) - «Seduto in quel caffè io non pensavo a te e tutta la città…» è una parafrasi in questo caso; ma qui, questa, che è una delle più belle canzoni di Lucio Battisti e Mogol ci può stare, perché proprio il 29 settembre torna al Ristorante Spirito di Vigarano Mainarda la grande musica dal vivo: prende il via infatti la nuova stagione di Tutte le direzioni in Fall 2023, tappa autunnale della storica rassegna ideata dal “Gruppo dei 10” di Ferrara. Saranno otto appuntamenti, di cui sette proprio nella sala musica del celebre ristorante di Vigarano; e uno, primus inter pares, al Teatro Comunale “Claudio Abbado” di Ferrara.
Come consuetudine, allo Spirito si rinnoverà lo spirito che anima le scelte del “Gruppo dei 10”, che sempre si muove, con alti livelli di qualità, proprio in “tutte le direzioni” fra musica, letteratura, sport, ricordi, proposte e celebrazioni. Un vero insieme di appuntamenti originali e imperdibili per i cultori degli spettacoli dal vivo. Questi in dettaglio gli appuntamenti:

Venerdì 29 settembre 2023
Ecco Una Canzone intorno al Mondo, viaggio con The New Trio nella musica moderna attraverso brani straordinari. Ospite speciale è Mario Rosini, cantante e musicista a tutto tondo, in grado di affrontare mirabilmente i contesti più disparati, con naturale e compiuta ecletticità. Il jazz, il blues, il pop e tutti gli altri generi sono qui rappresentati con inarrivabile maestria riuscendo a raggiungere il cuore del pubblico sul filo costante dell’emozione.
Giancarlo Porro, che ha condiviso il palco con Stevie Wonder; Yazan 'Greselin, accompagnatore dei più noti bluesmen, e Paolo Pellegatti, grandissimo batterista che, all’interno di un curriculum sconfinato, ha ospitato in un suo album cantanti come Carl Anderson e Fabio Concato, incontrano Mario Rosini, per dare vita a un continuo abbraccio fra stili, giocando con alcuni celeberrimi standard jazz, canzoni di Donald Fagen e Stevie Wonder e brani inediti.
Vista la presenza di Paolo Pellegatti alla batteria, il “Gruppo dei 10” ha colto l’occasione per invitare alla serata Carlo Pellegatti, conosciutissimo giornalista sportivo e voce del Milan. Così il concerto sarà preceduto da una chiaccherata sullo sport più amato dagli italiani, che vedrà ospiti Ruben Buriani, Mauro Malaguti (il Resto del Carlino), Davide Bonesi (La Nuova Ferrara) e Checco Cardi (Commentatore èTV), con qualche ulteriore sorpresa.
Su tutte, i festeggiamenti per il compleanno del grande e indimenticabile Capitano biancazzurro Oscar Massei.

20230923_Fe_01_TutteLeDirezioni_facebook

Sabato 28 ottobre
Torna Elliade. Vita epica di un batterista fra pensieri, suoni e immagini. Sarà un incontro fuori dai canoni: Ellade Bandini, solitamente seduto dietro tamburi e piatti, si trasformerà questa volta in un fabulatore di sè stesso. Sarà l'occasione per conoscere a fondo un personaggio che partendo dalle sale da ballo della provincia ferrarese è riuscito ad arrivare alle vette più significative dell'Olimpo della musica leggera (e non solo) italiana, suonando, fra gli altri, per Francesco Guccini, Mina, Fabrizio e Cristiano De André, Paolo Conte, Vinicio Capossela, Angelo Branduardi, Roberto Vecchioni, Adriano Celentano, Enzo Jannacci, Edoardo Bennato, Antonello Venditti, Fiorella Mannoia, Ornella Vanoni, Caterina Caselli, Milva, Al Bano.
Considerato dai colleghi “la Storia della batteria italiana”, Ellade Bandini condurrà il pubblico in un viaggio attraverso la sua lunga carriera, un racconto suonato e allo stesso tempo una musica raccontata e vista attraverso immagini che evocano tempi vicini e lontani, estremamente presenti nella formazione di ascoltatori a tutto tondo. Una descrizione in prima persona, riferita a un periodo vissuto da protagonista assoluto e che va da quando bastava un semplice gettone telefonico per organizzare i concerti più incredibili a un oggi ipertecnologico, ma per tanti meno affascinante.

Sabato 11 novembre
La brava ed eclettica Rossana Casale canta Joni Mitchell in JONI, accompagnata da Emiliano Begni al pianoforte, Francesco Consaga al sax soprano e flauto traverso, Ermanno Dodaro al contrabbasso e Gino Cardamone alla chitarra, concerto in cui viene presentato l’omonimo disco, uscito l’anno scorso, appunto dedicato alla cantautrice canadese, ritornata sulla scena dopo 23 anni. La serata allo Spirito sarà così un omaggio a una delle voci più rappresentative del Novecento, attraverso le sue canzoni più note.
Beniamina del pubblico italiano per la sua lunga e felice carriera di cantante pop, Rossana Casale è da molti anni una habitué anche dei palcoscenici jazz. Nel 2023 è stata finalista al Premio Tenco come “Migliore interprete” proprio in riferimento all’album che verrà presentato in questa serata.

Sabato 25 novembre
Il Mario Rusca Trio propone Direzione Mingus. Il leggendario pianista si esibirà con Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Tony Arco alla batteria, privilegiando un repertorio dedicato al grande contrabbassista afro-americano, indiretto omaggio al vincitore del Premio “Tutte le direzioni 2023”. Infatti nella stessa serata verrà consegnatol’ambito premio ideato dal “Gruppo dei 10” al bassista e contrabbassista di fama internazionale Ares Tavolazzi, nato a Ferrara, storico componente degli Area e icona assoluta della musica italiana.

Sabato 2 dicembre
Sarà una serata dove l’emozione raggiunge l’apice con il concerto per voce e pianoforte di Mimmo Locasciulli: è il sottotitolo dal significato inequivocabile della serata è Alla ricerca del sentimento perduto.
Dopo l'uscita del recente e bellissimo album Intorno a trent’anni revisited, che vede preziose collaborazioni con Eugenio Finardi, Brunori Sas, Stefano di Battista e Setak, «… il cerchio si chiude, in un ritorno alle origini, ma con lo sguardo e la sensibilità di oggi» dice il cantante e pianista, tra i più autorevoli esponenti della canzone d'autore italiana. A brani storici reinterpretati, si aggiunge "Buonanotte dalla luna", inedito di rara e poetica delicatezza.

20230923_Fe_02_TutteLeDirezioni_EnricoPieranunzi20230923_Fe_03_TutteLeDirezioni_RossanaCasale20230923_Fe_04_TutteLeDirezioni_RossanoSportiello

Giovedì 7 dicembre
Altro evento di assoluto rilievo, che, grazie alla collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, vede la rassegna spostarsi nel Ridotto del magnifico Teatro Comunale “Claudio Abbado”.
In quel prestigioso luogo si terrà il concerto di Rossano Sportiello, considerato dalla critica specializzata internazionale tra i principali interpreti del jazz classico americano degli anni '20, '30 e '40 del Novecento.
Non a caso la serata ha per titolo Dalla classica al jazz, ambiti in cui si muove con uguale disinvoltura ed efficacia interpretativa il grande pianista, da sempre legato, anche affettivamente, alla città di Ferrara.

20230923_Fe_06_TutteLeDirezioni_AresTavolazzi

 

Sabato 16 dicembre
È tempo per Enrico Pieranunzi. The Great Piano Concert. Pieranunzi  è un musicista eclettico che spazia dal blues al barocco: romano di origine, è l’unico italiano ad aver suonato e registrato più volte a suo nome nello storico Village Vanguard di New York e, tra i numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali per la sua attività musicale, si ricordano il “Django d’Or” francese (1997) come miglior musicista europeo; l’Echo Award 2014 in Germania come Best International Piano Player; e il premio “Una vita per il jazz” assegnatogli nello stesso anno dalla rivista Musica Jazz.
Durante la serata Marco Molendini presenterà il libro “Pepito, il principe del jazz”, edito dalla Minimum Fax, che narra una storia di musica e passione: quella di Pepito Pignatelli, batterista e appassionato di jazz, del mondo che gli ruotava attorno e che in larga parte è coinciso con la Roma della Dolce vita, e delle sue mille, folli imprese per portare nella capitale la musica che considerava la più bella del mondo.

Martedì 26 dicembre 2023
Alle ore 12, si conclude la rassegna con Peccato Vinile Christmas Edition, conducono Ellade Bandini e Alessandro Mistri. Ospite speciale sarà… Babbo Natale! Quali brani, rigorosamente in vinile, faranno parte della playlist di questo matinée? Lo scopriremo solo... partecipando..
Tutti gli appuntamenti si svolgeranno allo Spirito di via Rondona 11/d a Vigarano Mainarda (Ferrara), con inizio concerto alle ore 21.30 (preceduto dalla cena) e a seguire concerto, eccetto l’appuntamento del 26 dicembre (inizio ore 15, preceduto dal pranzo).
L’evento del 7 dicembre sarà nel Ridotto del Teatro Abbado di Ferrara. Per informazioni e prenotazioni: 0532 436122. Tutte le info sono anche sul sito www.ilgruppodeidieci.com

Crediti fotografici: Ufficio stampa del “Gruppo dei 10”
Nella miniatura in alto: il bassista ferrarese Ares Tavolazzi che riceverà il premio “Tutte le direzioni 2023” la sera del 25 novembre
Sotto: gli intervenuti per la presentazione della rassegna autunnale del “Gruppo dei 10”
Al centro in sequenza: Enrico Pieranunzi, Rossana Casale e Rossano Sportiello
Sotto: ancora Ares Tavolazzi col suo strumento






< Torna indietro

Nuove Musiche Jazz Pop Rock Etno Classica Vocale


Parliamone
Orlando nelle trame di Alcina
intervento di Athos Tromboni FREE

20240407_Fe_00_OrlandoFurioso_MarcoBellussi_phMarcoCaselliNirmaFERRARA - Ottima messa in scena nel Teatro "Claudio Abbado" dell' Orlando Furioso di Antonio Vivaldi nella edizione critica curata da Federico Maria Sardelli e Alessandro Borin. Il maestro Sardelli era anche sul podio della brava Orchestra Barocca Accademia dello Spirito Santo di Ferrara. Quindi tre atti, così come Vivaldi ideò per la premiere al Teatro Sant'Angelo di Venezia nell'autunno del 1727.
Ottima messa in scena, oltre che per la comprovata efficacia di Sardelli nell'esecuzione del repertorio barocco, soprattutto per la visionaria regia di Marco Bellussi, coadiuvato da Fabio Massimo Iaquone (ideazione e regia video), Matteo Paoletti Franzato (scene), Elisa Cobello (costumi) e Marco Cazzola (luci).
La visionaria regia ci trasporta nel poema ariostesco (o quantomeno in ciò che del poema dell'Ariosto utilizzò a suo tempo il librettista Grazio Braccioli) dove tutto è fantascientifico
...prosegui la lettura

VideoCopertina
La Euyo prende residenza a Ferrara e Roma

Non compare il video?

Hai accettato la politica dei cookies? Controlla il banner informativo in cima alla pagina!

Vocale
La Divina Giustizia canta il monito
sevizio di Athos Tromboni FREE

20240515_Ra_00_RavennaFestival_IlTrionfoDellaDivinaGiustizia_NicolaValentini_phZani-CasadioRAVENNA - Entrando nella Basilica di San Giovanni Evangelista si resta colpiti dalla sobrietà e insieme solennità delle architetture. La chiesa fu eretta dall’imperatrice Galla Placidia negli anni successivi al 424 dopo Cristo, per sciogliere un voto espresso durante una rovinosa burrasca in mare in cui era incappata al ritorno da Costantinopoli: se fosse
...prosegui la lettura

Classica
Mozart, Schubert e Muti un trionfo
servizio di Athos Tromboni FREE

20240512_Ra_00_RavennaFestival_RiccardoMuti_phZaniCasadioRAVENNA - E così l'11 maggio dentro un Palazzo De Andrè stipato di pubblico all'inverosimile (3500 posti a sedere la capienza dichiarata) è iniziata la trentacinquesima edizione del Ravenna Festival, quest'anno sulle corde d'una frase biblica, E fu sera e fu mattina..., sottotitolo della manifestazione mutuato dal più celebre "leitmotiv" della
...prosegui la lettura

Personaggi
A Felicia Bongiovanni il Premio Callas
servizio di Silvia Iacono FREE

20240510_Pa_00_FeliciaBongiovanniPALERMO - L’attività artistica del soprano Felicia Bongiovanni prosegue dopo aver ricevuto il Callas Tribute Prize. Il 5 maggio 2024, presso la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia, in occasione del primo concerto per il Gubileo rosaliano a Palermo, che celebra i quattrocento anni dal ritrovamento delle reliquie di Santa Rosalia, patrona amata
...prosegui la lettura

Approfondimenti
Sul set di Fanciulla...
servizio di Simone Tomei FREE

20240430_To_00_LaFanciullaDelWest_phDanieleRattiTORINO - Scrivo, con imperdonabile ritardo, della mia presenza al Teatro Regio di Torino per l’opera “americana” di Giacomo Puccini e ne chiedo scusa a coloro che mi hanno ospitato ed ai lettori della rivista.
Quando si entra nel magico mondo di La fanciulla del west non si può non essere rapiti dalla meravigliosa
...prosegui la lettura

Vocale
Insolito dittico per i texani
servizio di Ramón Jacques FREE

20240430_FortWorth_00_DieWalkure_RobertSpano_phKarenAlmondFORT-WORTH (Texas, USA) - Wagner & Sibelius a Fort Worth. La Fort-Worth Symphony, con stanza nella località di Fort Worth vicina alla città di Dallas(50 km), in Texas, ha offerto nell'ambito della sua attuale stagione un concerto seducente e di grande suggestione, che ha unito il romanticismo musicale di Jean Sibelius con quello di Richard
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
La Traviata osé
servizio di Ramón Jacques FREE

20240428_LosAngeles_00_LaTraviata_RachelWillisSorensen_phCoryWeaverLOS ANGELES - Dorothy Chandler Pavilion (California USA). La terza opera della cosiddetta 'trilogia popolare' di Giuseppe Verdi (1813-1901) è La Traviata, la cui première avvenne il 6 marzo 1853 alla Fenice di Venezia, e che è senza dubbio considerata oggi il suo titolo più popolare, tra le altre cose, per la sua ricchezza melodica, inventiva e vocalità
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Ottima la Cenerentola
servizio di Rossana Poletti FREE

20240428_Ts_00_LaCenerentola_LauraVerrecchia_phFabioParenzanTRIESTE - Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”. Come ben racconta Francesco Bernasconi la nascita della Cenerentola di Gioachino Rossini fu avventurosa: “Il soggetto previsto era ‘Ninetta alla corte’, tratto da una commedia francese leggera e satirica, considerato immorale e assolutamente inadatto a essere rappresentato nella
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
Don Giovanni tradito dalla regia
servizio di Ramón Jacques FREE

20240425_Houston_00_DonGiovanni_LucaPisaroni_phLynnLaneHOUSTON (Texas, USA) - Wortham Theater Center. La stagione della Houston Grand Opera, iniziata pochi mesi fa, in un batter d'occhio volge al termine, e lo fa con il Don Giovanni di Mozart, titolo sempre interessante, impegnativo e accattivante. Forse quando l'opera venne rappresentata per la prima volta il 29 ottobre 1787 al Teatro Nazionale di Praga, nessuno
...prosegui la lettura

Nuove Musiche
Beatles Day nel Teatro Abbado
servizio di Athos Tromboni FREE

20240425_Fe_00_EcceCorMeum-PaulMcCartney_MarcelloCorvino_phMarcoCaselloNirmalFERRARA - È stato un successo di pubblico e artistico che era prevedibile: così si è svolta e conclusa la serata (una prima nazionale) dedicata all'oratorio di Paul McCartney, Ecce cor meum, e ad alcuni successi internazionali dei Beatles stavolta non più ad appannaggio delle chitarre elettriche e batteria, ma dentro la musica di un'orchestra e un
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Ovest
Morire di Bohčme č un gioco
servizio di Simone Tomei FREE

20240416_Ge_00_LaBoheme_AnastasiaBartoliGENOVA - Si rimane a bocca aperta entrando nella sala del Teatro Carlo Felice di Genova in attesa di assistere alla rappresentazione de La Bohème di Giacomo Puccini: il pannello che rimpiazza il sipario ci offre un’anticipazione visiva di quello che saranno i quattro quadri dell’opera. Lo stile è quello inconfondibile di Francesco Musante (autore
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Una Tempesta molto gradevole
servizio di Athos Tromboni FREE

20240412_Fe_00_TheTempestOLIsolaIncantata_DanieleSconosciutoFERRARA - Difficile assistere oggi a qualche masque messo in scena nei nostri teatri, nonostante la freschezza musicale e la bellezza di questi veri capisaldi della più radicata cultura musicale britannica; il masque era in auge prima dello "spodestamento" operato anche in Gran Bretagna dall'opera settecentesca italiana o in stile italiano. Ebbene
...prosegui la lettura

Echi dal Territorio
Xtra per tre
redatto da Athos Tromboni FREE

20240411_Fe_00_FerraraMusicaXtra_NicolaBruzzoFERRARA - Si chiama "Xtra" - un nome avveniristico - ma sarà fatta di musica da grande repertorio cameristico. È la nuova rassegna di Ferrara Musica, ideata per dare una ribalta a formazioni e musicisti solisti di grande talento. Ad illustrare il programma sono intervenuti l'assessore alla Cultura del Comune di Ferrara, Marco Gulinelli, il curatore
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
J.J. Orliński come un istrione
servizio di Ramón Jacques FREE

20240410_SanDiego_00_JakubJozefOrlinskiSAN DIEGO (California USA) - Da quando Philippe Jaroussky si è fatto conoscere, circa 20 anni fa, con registrazioni come Un concert pour Mazarin (Virgin Classics, 2004) o Vivaldi, virtuoso cantatas (Erato, 2005), e con apparizioni su importanti palcoscenici concertistici e operistici, nessun altro controtenore è stato così apprezzato e conosciuto come Jakub Józef Orliński, il giovane cantante polacco, che nelle sue tournée ha tenuto numerosi concerti e recital sui palcoscenici di tutto il mondo.
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Quel Don Pasquale sempre fresco
servizio di Simone Tomei FREE

20240325_Fi_00_DonPasquale_MarcoFilippoRomano_phMichele MonastaFIRENZE - Quello che è stato ritorna dicevano sempre i nostri vecchi. Ed è proprio così: in un momento non facile per il Teatro del Maggio, l’idea di rispolverare una vecchia produzione di Don Pasquale di Gaetano Donizetti si è rivelata una scelta molto azzeccata che ha riportato indietro nel tempo i più veterani melomani. La riproposizione dello spettacolo
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Ovest
Beatrice di Tenda da visibilio
servizio di Simone Tomei FREE

2040325_Ge_00_BeatriceDiTenda_AngelaMeadeGENOVA – Procede con scelte azzeccate e particolarmente ricercate la stagione operistica del Teatro Carlo Felice di Genova con un altro capolavoro belliniano, Beatrice di Tenda. Sono già due stagioni che le opere del catanese compaiono nel cartellone del teatro genovese: nel 2021 Bianca e Fernando – secondo l’edizione riservata proprio al teatro ligure
...prosegui la lettura

Pagina Aperta
How About Now non c'č danza
servizio di Edoardo Farina FREE

20240324_Cesena_00_HowAboutNow_HannesLangolfCESENA - Prosegue il programma invernale al Teatro “Alessandro Bonci” di Cesena attraverso il cartellone che ERT Fondazione propone nel suo storico e prestigioso spazio ove l’8 marzo 2024 in prima assoluta e successivamente il 10 al Teatro Arena del Sole di Bologna, nell’ambito della rassegna Carne a cura di Michela Lucenti, Emilia Romagna Teatro
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Nabucco fra Oren e Del Monaco
servizio di Rossana Poletti FREE

20240324_Ts_00_Nabucco_GiancarloDelMonacoTRIESTE - Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”. L’avventura del Nabucco in scena in questi giorni al Teatro Verdi di Trieste comincia con una conferenza stampa, nella quale Daniel Oren, maestro concertatore e direttore, ha espresso che questo terzo titolo di Giuseppe Verdi, suo primo grande successo, è molto importante per il popolo ebraico, «... per
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Nel Campielo xe bel quel che piase
servizio di Athos Tromboni FREE

20240318_Vr_00_IlCampiello_FrancescoOmassini_phEnneviVERONA - Fu così che per la prima volta in assoluto Il Campiello di Ermanno Wolf-Ferrari andò in scena nel Teatro Filarmonico di Verona. E fu così che alla "prima" venne accolto da un pubblico numeroso con molti minuti di applausi a fine recita e con vere ovazioni per alcuni protagonisti di quella commedia musicale. Chissà se le cronache del futuro, parlando del
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Un Trovatore quasi disastro
servizio di Simone Tomei FREE

20240317_Lu_00_IlTrovatore_MatteoDesole_phAugustoBizziLUCCA – Il trovatore di Giuseppe Verdi chiude la stagione lirica 2023/2024 del Teatro del Giglio di Lucca. Si tratta di una coproduzione che vede come attori - oltre l’Istituzione lucchese - la Fondazione Teatri di Piacenza, la Fondazione Teatro Comunale di Modena, la Fondazione Teatro Goldoni di Livorno il Teatro dell’Opera Giocosa di Savona.
...prosegui la lettura

Eventi
Vi presentiamo La Bohčme
servizio di Angela Bosetto FREE

20240316_Vr_00_LaBoheme_2024VERONA – Dopo tredici anni di assenza è ufficialmente partito il conto alla rovescia: la prossima estate La Bohème di Giacomo Puccini tornerà in Arena durante il 101° Festival lirico; il capolavoro di Puccini verrà rappresentato il 19 e il 27 luglio 2024 con la direzione di Daniel Oren.
Trattandosi di una nuova produzione di Fondazione Arena
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Ovest
Idomeneo da manuale
servizio di Simone Tomei FREE

20240227_Ge_00_Idomeneo_AntonioPoliGenova – L’ Idomeneo di Wolfgang Amadeus Mozart è un capolavoro che incanta con la sua profonda drammaticità e la sua sublime bellezza musicale. La trama, ambientata nell'antica Grecia, ruota attorno al re Idomeneo, il quale, dopo essere stato salvato da un naufragio grazie all’aiuto divino, si trova costretto a sacrificare suo figlio
...prosegui la lettura

Eventi
Il 35° nel segno della solidarietā
servizio di Athos Tromboni FREE

20240225_Ra_00_RavennaFestival2024_LogoRAVENNA - il Teatro Alighieri era gremito di pubblico, giornalisti, operatori video e radio per la presentazione della 35.ma edizione di Ravenna Festival 2024, che si svolgerà dall’11 maggio al 9 luglio e farà registrare oltre 100 alzate di sipario; gli artisti coinvolti sono più di mille, dai grandi nomi della musica classica e del canto lirico, fino ad alcuni "menestrelli"
...prosegui la lettura

Opera dall Estero
Grande Das Rheingold in piccolo spazio
servizio di Ramón Jacques FREE

20240222_00_LosAngeles_DasRheingold _GustavoDudamelLOS ANGELES (USA) - La sala concerti Walt Disney Hall, sede dell’orchestra Los Angeles Philharmonic, è situata nel cuore della città e ha festeggiato nel 2023 i suoi vent'anni (è stata inaugurata il 23 ottobre 2003). E’ stata progettata e realizzata con la supervisione dal famoso architetto e designer canadese-americano Frank Gehry (1929)
...prosegui la lettura

Opera dal Centro-Nord
Ecco la Butterfly del fiasco
servizio di Simone Tomei FREE

20240219_Lu_00_MadamaButterfly_AlessandroDAgostiniLUCCA – Al Teatro del Giglio approda con grande apprezzamento del pubblico la versione bresciana di Madama Butterfly di Giacomo Puccini (datata 28 maggio 1904) dopo che il clamoroso fiasco del Teatro alla Scala di qualche mese prima, indusse il compositore a rimettere le mani sulla partitura. La scelta dell’adattamento bresciano per il Teatro del
...prosegui la lettura

Opera dal Nord-Est
Arianna tra il buffo e il commovente
servizio di Rossana Poletti FREE

20240218_Ts_00_AriannaANasso_SimoneSchneider_phFabioParenzanTRIESTE - Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”.  Ci è voluto Richard Strauss e la sua Arianna a Nasso per far comprendere quanto poco interessasse a certi ricchi la realizzazione di uno spettacolo, quanto poco comprendessero le dinamiche che stanno attorno e dentro la preparazione di un lavoro teatrale.
«Pago e voglio quello che
...prosegui la lettura

Personaggi
Incontro con Lorenzo Cutųli
servizio di Edoardo Farina FREE

20240215_Fe_00_LorenzoCutuliFERRARA - Il 100° anniversario dalla morte di Giacomo Puccini rappresenta un’occasione per commemorare e ripercorrere la vita e la carriera di uno dei più grandi musicisti italiani.  Le sue Opere, ancora oggi, continuano a essere rappresentate sui palcoscenici più prestigiosi del mondo, celebrando lo straordinario valore artistico delle composizioni
...prosegui la lettura


Questo sito supporta PayPal per le transazioni con carte di credito.


Gli Amici della Musica giornale on-line dell'Uncalm
Via San Giacomo 15 - 44122 Ferrara (Italy)
direttore Athos Tromboni - webmaster byST
contatti: redazione@gliamicidellamusica.it - cell. +39 347 4456462
Il giornale č iscritto al ROC (Legge 249/1997) al numero 2310